Tipologie di pellet sul mercato: sei sicuro di conoscere il giusto rapporto qualità-prezzo?

Dovresti conoscere bene le varie qualità di pellet che puoi usare per il tuo appartamento, quelle che ti consentono un giusto rapporto qualità-prezzo.

Il riscaldamento a pellet è un metodo assolutamente naturale, efficiente ed economico per riscaldare una casa. A differenza di molti tipi di combustibile per riscaldamento, i pellet sono anche facili da usare, più sicuri da maneggiare e producono una combustione più pulita.

riscaldamento pellet
Fonte Foto Adobe

Sebbene i loro vantaggi siano evidenti, non tutti i pellet sono uguali. A seconda del produttore e dei processi utilizzati, la qualità del pellet per riscaldamento può essere di qualità standard o premium, ovvero media o massima.

I pellet per riscaldamento più efficienti sono quelli che sono di dimensioni uniformi, contengono poco o nessun legante, producono bassi livelli di cenere, contengono poca umidità e producono una quantità minima di polvere in eccesso.

Tipologie di pellet: ecco tutto quello che devi sapere

  • Dimensioni:  se sei preoccupato per il riscaldamento dei tempi di combustione del pellet, i pellet di dimensioni e densità uniformi producono il riscaldamento più costante. Il diametro di un pellet di riscaldamento misura in genere da 6 a 8 millimetri e la lunghezza totale del pellet è circa tre o quattro volte quel numero.
  • Contenuto di umidità:  i pellet per riscaldamento a legna si basano su livelli di umidità bassi per una combustione calda e duratura. La maggior parte ha un contenuto di umidità  compreso tra il 5% e il 10%. Troppa umidità può causare diversi problemi, tra cui polvere eccessiva e scarsa qualità della masterizzazione.
  • Contenuto di ceneri:  i pellet per riscaldamento a basso contenuto di ceneri sono ideali perché producono la combustione più pulita. Cerca pellet con  lo 0,7% di ceneri o meno. La maggior parte delle stufe a pellet richiede anche pellet a basso contenuto di ceneri per funzionare alla massima efficienza.
  • Polvere in eccesso:  se il tuo sacco di pellet per riscaldamento è pieno di polvere, potresti lavorare con un materiale di bassa qualità. Troppa polvere può causare problemi nella tua stufa ed è un pasticcio da gestire.
  • Agenti leganti: gli agenti  leganti sono un additivo per pellet opzionale e molti produttori non ne hanno bisogno. Per i pellet a combustione più puliti, scegline uno privo di additivi non necessari.

In sintesi sono due le tipologie qualitative che dovresti scegliere, partendo sempre dal principio che di certo, rispetto a metano o corrente, il risparmio è notevole. Oltre alla classe A1, considerata la migliore di tutte, infatti, è possibile optare anche per il pellet di qualità A2. Attenzione questa è una qualità media, è per carità un buon prodotto, e costa anche di meno, ma presenta una forza di riscaldamento inferiore, di fatto produce meno calore e potrebbe anche esaurirsi in tempi più rapidi.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, pensioni, bonus, invalidità - 104 e news