Come cucinare risparmiando sul gas: 5 metodi infallibili

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Ti vogliamo suggerire cinque metodi di cottura, che non disdegnano di seguire i principi della salute e del sapore, per risparmiare sul gas di casa.

I rincari energetici e le bollette arrivate alle stelle rappresentano la ragione principale delle nostre notti insonni. Trascorriamo molto del nostro tempo in cucina, per diletto o necessità: ci siamo mai chiesti se siamo capaci a gestire nel modo giusto il consumo di gas ai fornelli?

cucinare gas
Fonte Foto Adobe Stock

La cottura eccessiva e l’errata manipolazione dell’alimento sono uno dei motivi principali per cui il gas di casa viene sprecato in ogni famiglia: la prossima volta che cucini, verifica con cura e attenzione i tuoi metodi di cottura e tieni d’occhio il tempo di preparazione e controlla se tutti gli ingredienti richiedono davvero quella quantità di calore che sei abituato ad usare.

Ecco i principali metodi per risparmiare gas in cucina

  1. Usa un forno a microonde per riscaldare, se necessario, invece della bombola o del Gpl di casa; aggiungi insalate e frutta ai tuoi pasti poiché non richiedono cottura. Inoltre, mangerai molto più sano in questo modo e il tuo corpo ti ringrazierà per questo. Sposare la cucina crudista in alcune circostanze potrebbe premiare il portafoglio e anche il tuo corpo te ne sarà grato.

2. Puoi cuocere i tuoi piatti più velocemente e utilizzare meno gas allo stesso tempo, coprendo le pentole con un coperchio: coprire con un coperchio farà in modo che le fiamme raggiungano i lati, cuocendo così in modo più efficiente. Inoltre, questo metodo trattiene il vapore e velocizza la cottura.

3. Se la maggior parte dei tuoi piatti richiede che l’acqua venga fatta bollire prima della cottura, considera l’utilizzo di un thermos. Basta far bollire l’acqua una volta e tenerla lì. La prossima volta che cucini, non usare il tuo GPL per bollire e usa invece quell’acqua già calda.

4. È noto che la cottura a fuoco vivo, ce lo dicono anche gli chef negli ultimi tempi, uccide gli enzimi benefici, i principi nutritivi e le vitamine nel cibo. Cuocete a fuoco basso la prossima volta e lasciate sobbollire la padella una volta che si sarà riscaldata. Prova a cuocere a vapore le verdure quando puoi e non a bollire se sei seriamente intenzionato a ottenere la massima nutrizione dai tuoi pasti con un notevole risparmio sui costi.

5. Molte persone non si preoccupano di misurare gli ingredienti prima della cottura. Finiscono per usare troppa acqua o troppo pochi ingredienti che rendono eccessivo il consumo di calore rispetto alla quantità delle pietanze. Non essere uno di loro e misura attentamente le proporzioni in base alle ricette prima di iniziare a cucinare.

E ora che aspettate: misurate la vostra passione ai fornelli con questi nuovi metodi, potete cucinare grandi pietanze e ottenere quel pizzico di risparmio sulle bollette che di questi tempi è indispensabile, tenendo anche conto che potete fare lo stesso per il riscaldamento di casa.