Bicarbonato, non commettere questo errore: ecco cosa rischi

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Il bicarbonato è un prodotto economico e utile per tante situazioni. Non bisogna, però, cadere in errore di usarlo a sproposito. Ecco cosa si rischia e quale atteggiamento evitare.

Il pensiero generale sul bicarbonato è quello di un prodotto che interviene in molteplici situazioni. Questo è sbiancante, smacchiante, assorbe umidità e cattivi odori oltre ad essere disinfettante. Insomma, è praticamente utile in tanti momenti. Il suo utilizzo, però, comporta anche dei rischi. In certi casi si può cadere in errore causando risvolti negativi.

Bicarbonato
Fonte foto: Adobe Stock

In questa occasione, si parla di un elemento molto usato. Ci sono dei particolari usi che andrebbero assolutamente evitati. Usarlo a sproposito, quindi, potrebbe essere davvero dannoso. Andiamo, quindi, a vedere quali situazioni è meglio evitare. Smontando, un po’, quello che è il pensiero comune attorno al bicarbonato.

Bicarbonato, le situazioni da evitare: gli usi impropri

Come ben sappiamo, l’idea generale è quella di un prodotto utile per qualsiasi occasione. Il pensiero, però, va a scontrarsi con la realtà che ci dice che il bicarbonato in alcune situazioni può essere dannoso. Questo prodotto non è igienizzante, non è anticalcare, sgrassatore e ammorbidente.

Spesso, si usa il bicarbonato per lavare verdura e frutta. La sua salinità, infatti, uccide i batteri che sono presenti. Bastano pochi minuti, una decina, per vedere il risultato. Questo però non può essere usato per fare il bucato che sia a mano o in lavatrice. Per questa situazione si consiglia il percarbonato di sodio che ha proprietà sbiancanti ed è ecologico. Con lavaggio oltre i 40 gradi mette in campo tutta la sua azione.

Il bicarbonato non è neanche uno sgrassato perché nelle sue proprietà tale funzione non è presente. Non elimina, quindi, le macchie più ostiche su tessuti e superfici. In questo caso la soluzione è il succo di limone o l’acido citrico che è presente al suo interno.

Fra le caratteristiche di questo prodotto non è presente neanche la funzione di anticalcare. Anche qui meglio affidarci a succo di limone o acido citrico unito all’acqua. Evitiamo anche l’aceto che ha delle proprietà corrosive che si mantengono anche in acqua. Cosa che poi andando a mare porta ad aumentare l’inquinamento.

Infine, chiudiamo il nostro discorso sottolineando che il bicarbonato non è neanche ammorbidente. Questo elemento non ha la capacità di arginare la forza dell’acqua troppo calcarea. Se voglia rendere morbidi i tessuti durante la fase di lavaggio affidiamoci al sale da cucina. Questo permette di addolcire l’acqua. In questo caso, mettiamo una manciata di sale grosso nel cestello dell’elettrodomestico prima di dare via al lavaggio. Se stiamo procedendo ad un lavaggio a mano basteranno qualche cucchiaio di questo elemento.