Stanchezza mentale? È l’alimentazione a fare la differenza: ecco quali sono i cibi per sconfiggerla

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

La stanchezza mentale è un disturbo di cui soffrono tantissimi italiani, ma con la giusta alimentazione è possibile sconfiggere questo male. Vediamo nel dettaglio cosa fare e quali sono i cibi consigliati. 

La stanchezza mentale è un piccolo disturbo con cui tutti prima o poi nella vita facciamo i conti. Un sintomo che spesso si manifesta in modo improvviso, finendo a volte con il cronicizzarsi e che si caratterizza per uno stato d’animo che influenza pesantemente il corpo.

stanchezza mentale
Adobe Stock

Dolore alle ossa, difficoltà a concentrarsi, e temporanee perdite di memoria sono tra i sintomi più comuni che possono portare la stanchezza mentale. 

Stanchezza mentale, un disturbo sempre più diffuso nel mondo occidentale: il motivo

Si tratta di un disturbo che nel mondo occidentale risulta sempre più diffuso e i motivi sono facili da immaginare: in una società sempre più frenetica, l’ansia da prestazione nella vita lavorativa e privata è altissima, come forse mai in passato nella storia. Nelle persone più anziane ad esempio, la mancanza di sonno diventa determinante nel suo insorgere, e spesso i medici faticano a fare una diagnosi, proprio perché dal punto di vista fisico non si riscontrano particolari problemi, nonostante il paziente lamenti sintomi diffusi su tutto il corpo.

Si capisce bene comunque, come lo stress sia una delle principali cause della stanchezza mentale, e come sia compito di ognuno di noi nel quotidiano, se voglia mantenere in salute corpo e mente, deve fare il possibile per evitare di andare incontro a questi sintomi. Ormai da tantissimo tempo inoltre, la medicina ha scoperto quanto una corretta alimentazione sia in grado di fare la differenza nel determinare il nostro umore durante la giornata. 

Per sconfiggere la stanchezza mentale, bisogna “curare” il proprio ciclo sonno-veglia

Per evitare dunque di incorrere nella stanchezza mentale, mangiare bene è fondamentale, così come lo è cercare sempre di suddividere in modo corretto i pasti che consumiamo durante la giornata. Non tutti lo sanno, ma a regolare il ritmo del nostro sonno sono due ormoni chiamati melatonina e serotonina, che però possono riprodursi costantemente nel nostro organismo soltanto nel momento in cui adottiamo uno stile di vita sano.

Consumare con frequenza alimenti come i cereali integrali, ma anche carni bianche e legumi, può assicurare al nostro corpo la giusta dose di vitamine per cacciare via lo stress. Ci sono poi delle bevande e dei cibi che sono invece al contrario proibiti dopo cena, se non si vuole influenzare in modo negativo il nostro ciclo sonno-veglia. 

Stanchezza mentale, ecco quali bevande evitare prima di mettersi a letto per mantenersi in salute

Tra queste naturalmente ci sono le bevande eccitanti come il caffè, la coca cola e la teina, che non andrebbero mai consumate prima di andare a letto. Ci sono poi i cosiddetti cibi energizzanti, in grado, se consumati abitualmente, di offrire al nostro corpo il giusto apporto calorico che permette di prevenire in modo decisivo disturbi come la stanchezza cronica mentale.

Tra questi vi è ad esempio il miele, lo yogurt, gli agrumi e tantissimi tipi di verdure. La stanchezza mentale può poi essere sconfitta se assumiamo le vitamine giuste che in questo caso appartengono al gruppo B, comprendente sali come il magnesio e il potassio che aiutano il nostro organismo a restare sempre acceso e pimpante.