Bonus 200 slitta per gli autonomi, svelate le date: ecco quando arriva il sostegno

Il bonus 200 è slittato ancora per gli autonomi che ancora non vedono un euro dal sostegno. Ma nulla è perduto, sono state svelate le date dell’arrivo: ecco che cosa c’è da sapere.

Gli italiani hanno assisto in questi mesi ad una serie di misure atte a sostenere famiglie e imprese da questa difficile situazione economica in cui il paese riversa da ormai un anno e peggiorata dietro l’invasione russa in Ucraina. Tra i sostegni che hanno catalizzato l’attenzione degli individui c’è l’incentivo da 200 euro, uno dei più attesi e discussi, che vede uno slittamento per gli autonomi.

bonus 200 euro autonomi
fonte foto: AdobeStock

Il governo italiano ha lanciato una serie di incentivi contro l’inflazione ed il caro bollette che ha provocato una crisi della qualità della vita senza precedenti. Tra le misure più conosciute c’è il bonus 200 euro che è uno dei sostegni più richiesti dagli italiani e che ha visto una serie di cambiamenti nel corso di questi mesi.

Quando arriva il bonus 200 agli autonomi? È una domanda lecita soprattutto perché per il momento, i lavoratori dipendenti, pensionati e precettori del reddito di cittadinanza abbiano già ottenuto la somma spettante. Mentre i collaboratori e i lavoratori domestici lo riceveranno nel mese di ottobre. Andiamo a vedere qual è il destino delle Partite Iva.

Bonus 200 euro autonomi: ecco quando arriva il sostegno

Per il momento, i lavoratori autonomi non hanno presentato la domanda e per questo motivo il pagamento del sostegno è slittato. Ma niente paura, l’incentivo non è stato cancellato anche perché il bonus 200 euro è un diritto e come tale deve arrivare. Si tratta solo di uno slittamento di qualche mese.

È probabile, secondo quanto si legge su Proiezionidiborsa.it, che le casse di previdenza diano il via alle domande da lunedì 26 settembre, a partire dalle ore 12. Il pagamento riguarda le categorie che sono in Gestione separata INPS e gli Enti pensionistici privati. Il requisito importante è quello che l’autonomo non deve aver superato i 35 mila euro di reddito nell’anno 2021. 

Per inoltrare la richiesta bisognerà mandare un’autocertificazione che sarà controllata dall’Agenzia delle Entrate. Si stima che i beneficiari del bonus saranno più di 3 milioni. Ma quando avverrà il pagamento? Gli autonomi dovranno attendere presumibilmente la dicembre, visto che le domande si chiudono il 30 novembre.

La somma spettante arriverà direttamente sul conto corrente indicato. C’è da aggiungere che per gli autonomi è previsto nel decreto aiuti ter anche il bonus 150 euro che potrebbe essere cumulato con il bonus 200 euro.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, pensioni, bonus, invalidità - 104 e news