Carta Acquisti da 480 euro: ecco di cosa si tratta e come averla dall’Inps

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Non solo Reddito di Cittadinanza e Assegno Unico Universale: sapevi che se il tuo Isee è davvero molto basso, attraverso il nostro Istituto Nazionale di Previdenza Sociale puoi accedere a nuove agevolazioni? Addirittura puoi usufruire di 480 euro extra.

Le difficoltà economiche che attanagliano famiglie e imprese hanno di certo reso ancora più insonni le notti di tanti italiani. I rincari energetici, l’inflazione record e il rischio addirittura di un lockdown dei consumi di luce e gas, hanno trasformato in incubo la quotidianità di migliaia di cittadini italiani.

bonus 480 euro
fonte foto: AdobeStock

Mentre i “Grandi del Mondo” sono seduti nelle stanze dei bottoni per decidere come arginare lo tsunami della rivoluzione energetica, causato da una guerra in Ucraina che non vuole in alcun modo placarsi, anche gli italiani devono darsi da fare per restare a galla. Ma non è semplice: le acque sono perennemente agitate e c’è chi già da tempo aveva enorme difficoltà a nuotare.

E’ a loro, ai soggetti fragili, agli anziani con la pensione minima, alle famiglie monoreddito con Isee sotto i 20mila euro che l’Inps pensa con nuove agevolazioni che si possono ottenere se usufruisci già sia del Reddito di Cittadinanza che dell’Assegno Unico Universale, ovvero se non hai una occupazione stabile e devi anche sostenere l’onere di figli a carico minori, oppure se sei una mamma che ha diritto ai benefici della maternità,

Carta Acquisti Inps di 480 euro: ecco di cosa si tratta

Si tratta, come dicevamo, di un aiuto economico complessivo extra di 480 euro, sotto forma di erogazioni mensili corrispondenti a circa 40 euro. Non sono cifre enormi, per carità, ma in questo momento possono aiutare a pagare una bolletta, soprattutto a riempire un po’ di più quel carrello della spesa che è sempre più vuoto.

Non dimentichiamoci che l’inflazione record ci sta davvero spezzando le gambe: e occorre correre ai ripari prima che molti di noi non possano davvero più reggersi in piedi, dal momento che di fatto, a fronte del netto aumento del costo della vita, a partire anche dai beni di prima necessità, gli stipendi pubblici e privati e le pensioni sono rimaste inesorabilmente ancora al al palo.

In mezzo al marasma dei tanti proclami della politica italiana, nel pieno della campagna elettorale, non ci resta che affidarci alla concretezza e alla solidità di quelle normative e di quelle agevolazioni che sono l’unica certezza per andare avanti.

Questi 480 euro vengono erogati in modo molto simile al Reddito di Cittadinanza. Si tratta di una Carta Acquisti erogata direttamente dall’Inps. Se rientriamo nei parametri giusti, ovvero commisurati al nostro Isee, ovvero il nostro reddito, ci verranno ricaricati 80 euro ogni 2 mesi fino al raggiungimento dei fatidici 480. I soldi, però, possono essere solo spesi per beni di prima necessità, ovvero alimenti, e naturalmente farmaci.

La convenzione Inps-Poste Italiane consente di scaricare il modulo di accesso alle risorse su entrambi i portali e compilarlo soddisfando a pieno tutti i requisiti. La domanda può essere inoltrata direttamente alle Poste.