iPhone, attenti a questa app: potrebbe mettere a rischio la privacy

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

I dispositivi sono sempre più legati alle applicazioni. I possessori di Iphone, però, non dovrebbero usare alcune app. Queste potrebbero mettere a serio rischio la propria privacy.

La tecnologia continua ad andare spedita per la sua strada in maniera quasi inesorabile. Le novità vengono fuori molto spesso e questo non può che far piacere agli utenti. Ma, come ben sappiamo, il virtuale non è di facile gestione, soprattutto in tema di privacy. Questa volta sono i possessori di iPhone a dover stare molto attenti ad alcune applicazioni.

iPhone
Adobe Stock

Sul mercato del virtuale ci sono sempre più tecnologie che si affacciano. Nell’ultimo periodo, i più esperti hanno visto crescere sempre più la presenza delle VPN. Queste sono le virtual private network. Ed è grazie a loro che ci si può collegare alla reta in maniera anonima e in protezione dei nostri dati.

Da come ci sono state illustrate, la VPN può garantire dei sicuri vantaggi. Oggi, questa tecnologia è fare di tutti e si può accedere in pochissimi istanti. Fin qui, la situazione appare sotto controllo ma un esperto di informatica avrebbe scoperto qualcosa di non positivo per chi ha un iPhone. Una falla che impedirebbe il normale funzionamento di questa tecnologia.

iPhone, falla per le VPN: la privacy è in pericolo

Secondo quanto riferito da Michael Horowitz, i possessori di iPhone sarebbero a rischio. Loro, secondo l’esperto, utilizzerebbero la VPN credendo di essere al sicuro ma, in realtà, non sarebbe così. Ragion per cui la loro privacy sarebbe a serio rischio.

Secondo quanto scoperto dall’esperto, tutte le informazioni all’apparenza sicure sarebbero a disposizione di tutti quelli che vogliono scoprirle. Nonostante l’utilizzo di questa tecnologia. Cosa che ha portato lo tesso Horowitz a scagliarsi contro questa tecnologia per chi la utilizza su iPhone. Parlando, addirittura, di una truffa.

Nell’articolo spiega come le connessioni stabilite prima della rete protetta non verrebbero terminate. Cosa che, quindi, farebbe continuare il processo di inviare e ricevere le informazioni. Il sistema di casa Apple, a tal proposito, usa tante canali di questo tipo. Canali che sono aperti anche quando una VPN è attiva. E, da come abbiamo visto, tale situazione non si dovrebbe assolutamente creare.

Per arrivare a questo scenario, è stato effettuato un test su diversi provider VPN e varie versione di iOS, dalla 13.3.1 alla 15.6. Dai test si sono evidenziati sempre gli stessi risultati. Al momento, non ci sono annunci da parte di Apple su come muoversi. In assenza di comunicazioni ufficiali, i possessori di iPhone dovrebbero non continuare ad utilizzare questa tecnologia. Con la falla ancora presente, allontanarsi dalle VPN potrebbe non solo salvaguardare la propria privacy ma anche il proprio portafoglio.