Investimenti, 4 possibilità di guadagno extra: ecco quali sono

Gli investimenti sono una delle migliori strade di reddito passivo. Alcuni settori possono far guadagnare soldi in maniera sicura. Andiamo a vedere sulle fonti che permettono tale scenario.

Il periodo economico non è affatto semplice. Dall’altra parte, la strada degli investimenti è poco battuta anche se alcune situazione possono permettere un guadagno extra. Questo universo, però, non sembra porta dei risvolti positivi ma può essere certamente interessante.

Investimenti
Adobe Stock

Le opportunità, con il mondo digitale, sono decisamente aumentate. A svelare alcuni lati positivi di questo mondo ci ha pensato Charlie Chang, fondatore di StartupWise ed esperto di Cnbc. Proprio lì ha parlato dell’esperienza di creatore di contenuti. Chang ha svelato di raggiungere un reddito passivo di ben 114.000 dollari. Tutto questo è stato realizzato con 4 attività che hanno avuto un costo, all’avvio, di ben 99 dollari.

Da qualche tempo, Chang si immerge nel fornire consigli di finanza personale. Questi lo hanno portato ad essere un’autorità del settore. Anche se, è stata la sua ultima pubblicazione ad affermarlo definitivamente. Vediamo, quindi, quali sono le 4 attività e cos’è il reddito passivo.

I 4 investimenti che permettono un reddito passivo

Chang nella sua esperienza ha svelato che dopo la laurea ha iniziato ad interfacciarsi su YouTube. Così da diventare un creatore di contenuti. Con la visibilità e popolarità ha innescato un personal brand. Ma le 4 mosse da non mancare in termini di investimenti sono: Marketing affiliato, YouTube Adsense, vendere i propri corsi e affittare una stanza.

Il marketing affiliato, come riporta GlossarioMarketing.it, permette di avere un traffico verso il proprio prodotto. Si ha la possibilità di inserire nei link nei canali sponsorizzati. La particolarità è che non c’è un costo iniziare per questa attività. Chang, infatti, spiega che per il guadagna tutto passa dai click che riceve la propria piattaforma. L’esperto consiglia di formare i contenuti in base a cosa si debba partire dalle recensioni spontanee e promozioni che si legano a Google Trend.

Costo zero anche per YouTube Adsense. Per monetizzare, in questo caso, bisogna avere un pubblico. Almeno 1.000 iscritti e 4.000 ore di visualizzazione nell’anno precedente. Chang, però, consiglia di iniziare con una passione e praticarla fino agli obiettivi fissati.

Vendere i propri corsi ha un costo iniziare di circa 100 dollari. Questo può avvenire su piattaforme come YouTube Academy o Kajabi. Charlie Chang suggerisce di iniziare su un sito stabile e sicuro. Dopo si deve capire cosa si debba insegnare e preparare tutto per la registrazione. La promozione deve essere svolta tramite mail marketing automatizzate che presentino il prodotto.

In ultima battuta troviamo l’affitto di una stanza. Il costo iniziale cambia in base al luogo. Si può anche affittare una stanza della propria casa per un reddito passivo. Lo si può fare tramite applicazioni come Airbnb così da avere prenotazioni per tutte le occasioni.

Cosa significa reddito passivo?

Una persona può avere varie entrate, quella passiva porta ad entrate considerate secondarie. In questo caso, ci sono entrate ma senza che ci sia un lavoro costante e quotidiano. Secondo l’Irs, Istituto di Ricerca Sociale, il reddito passivo deve essere visto come il ricavato dai soldi o dai beni di cui si dispone e che ora si è deciso di rivalutarlo come investimento.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, pensioni, bonus, invalidità - 104 e news