Limoni, attenti alla scelta al supermercato: ecco come evitare quelli “tossici”

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

L’acquisto dei limoni al supermercato può rappresentare un problema. Ragion per cui, la nostra attenzione deve scendere in campo. Vediamo quali sono gli aspetti che devono portare ad una scelta consapevole e senza rischi.

L’alimentazione è certamente un aspetto importante per la nostra vita e il nostro organismo. Tale ragionamento chiama in causa la scelta dei prodotti alimentari. Alimenti che devono dare benefici positivi ma che, alcune volte, non lo fanno. Innescando situazioni spiacevoli.

Limoni
Adobe Stock

Quando ci troviamo al supermercato, davanti a noi si palesano tantissimi prodotti. Molto spesso non sappiamo da dove provengono e come sono stati realizzati. Questo può portare all’acquisto di alimenti che risultano essere poi dannosi. In questo caso specifico, il protagonista del discorso sono i limoni.

Tante volte abbiamo letto o sentito di prodotti coltivati con pesticidi e altre sostanze che non fanno bene alla salute. Queste sostanze, una volta utilizzate, restano sul prodotto di riferimento. Tale scenario è abbastanza comune ma esistono dei passaggi che ci permettono di eliminare il problema. Andiamo a vedere tutte le indicazioni che ci conducono ad un acquisto consapevole.

Come acquistare i limoni in maniera sicura? Le indicazioni

Il discorso sui trattamenti con certe sostanze sulla frutta è davvero complessa. Di solito, i consumatori non sanno notare quali sono, ad esempio, i limoni sottoposti a tale processo. Se da una parte c’è la Legge che protegge e tutela i consumatori dall’altro l’etichetta ci può essere in aiuto. In questo caso basterà vedere se è presente la scritta “buccia non edibile“.

Il trattamento si potrebbe pensare, in maniera errata, che riguardi solo la buccia. Ma l’uso di tali sostanze entrano direttamente nel prodotto. E, anche se non usiamo la buccia, siamo a rischio. Come possiamo immaginare, il problema non riguarda solo un limone ma tutti quelli trattati. La cosa, poi, peggiora con l’esposizione sul lungo periodo di queste sostanze. I pesticidi, come dimostrato da vari studi scientifici, nutre in se delle sostanze genotossiche.

Quindi, per proteggerci da prodotti lavorati in un certo modo dobbiamo leggere bene l’etichetta. Notando se è presenta la dicitura svelata in precedenza. Questo discorso vale se i limoni poi vengono usati in cucina. Viene meno invece se devono aiutarci ad allontanare le formiche dalla nostra casa.

Un altro segnale potrebbe essere dato dalla perfezione del prodotto. Se notiamo un prodotto lucido e senza ammaccature allora qualche dubbio deve sorgere. Tale discorso vale per i limoni che hanno un prezzo molto basso. Questi, con ogni probabilità, arrivano da paesi non vicini e avranno subito determinati trattamenti.

Insomma, alcuni dettagli possono fare davvero la differenza. Per quanto riguarda i limoni, alcune indicazioni sono facili da seguire. Queste permetteranno non solo una scelta consapevole ma anche salutare.