Quanto costa una cena da Locatelli? I prezzi della sua Locanda

Nel lontano 2002, Giorgio Locatelli ha aperto la sua Locanda Locatelli. Un ristorante che ha riscosso sempre più interesse. Ma quanto costa una cena dal noto chef? Il prezzo stupisce.

Con l’ingresso in MasterChef, Giorgio Locatelli ha raggiunto una notorietà davvero molto profonda. Lo chef è riuscito a legarsi al pubblico non solo tramite la sua arte ma anche tramite uno stile ed un’eleganza davvero notevole. Dal 2002, opera alla Locanda Locatelli. Ristorante che si trova a Londra in uno dei quartieri più famosi.

Giorgio Locatelli
Ansa Foto

Giorgio Locatelli ha deciso da giovane di provare l’esperienza inglese. Lo ha fatto tramite il Savoy Hotel, nel 1986, per poi aprire la sua Locanda. L’anno di svolta è stato il 2002 ed ha rappresentato per lui e la sua compagna Plaxy un evento importantissimo. Si parla, infatti, del suo primo locale aperto.

La Locanda Locatelli ha ricevuto subito tanti apprezzamenti. Dopo appena un anno dall’apertura ha ricevuto una Stella Michelin. Un premo che fa capire la qualità impiegata in cucina dallo chef e dalla sua brigata. Successivamente, Giorgio Locatelli ha aperto in altre zone del mondo ma la Locanda Locatelli è quella che resta centrale al suo grande progetto. Ma quanto costa una cena dal noto chef? Scopriamolo insieme.

Quanto costa mangiare da Locatelli?

Come possiamo immaginare, le proposte della Locanda Locatelli mette in campo tanta qualità. Dagli antipasti fino ai dolci, ci sono tante scelte possibili. Piccolo spazio nel menù anche ai vegani con una sezione dedicata. Altre sezioni sono dedicate a vino, cocktails e altre bevande. Dipende dalle scelte ma una cena costa dalle due alle tre cifre.

Partiamo dagli antipasti si va dalle 15.50 sterline per un’insalata estiva fino ad arriva ai 28.50 del culatello di Zibello e gnocco fritto. In questa sezione troviamo anche i gamberi di Mazara del Vallo, aglio, peperoncino e borlotti a 26.50. Vitello tonnato a 21.50 sterline e sardine in “saor” a 19.50 sterline. Per la pasta, il piatto più “economico” è il minestrone di verdure a 15.50. I due più costosi arrivano a 28.50 sterline e sono: linguine all’astice e cappellacci di burrata e gamberi di Mazara del Vallo.

I secondi, dal menù, si dividono in pesce e carne. Nella prima sezione troviamo la coda di rospo con salsa di noci e capperi in salamoia a 36 sterline. La passera in crosta di basilico, patate, olive nere e pomodoro a 29.50 sterline. Sgombro alla griglia con cipolle, capperi e insalata mista a 29.50 mentre il nasello salsito a 28.50 sterline. Per la carne troviamo la tagliata di manzo scozzese a 40.50 sterline. Maialino arrosto con purè di patate a 33.50. L’agnello alla griglia con peperoni e melanzane a 35.50 sterline e le animelle di vitello con topinambur, crescione e capperi a 31.50 sterline.

Spazio a vegani, contorni e dolci

La sezione vegana è composta solo da due piatti: troviamo la melenzana affumicata, ricotta di soya, nocciole, pesto e purea di peperoni a 27.50 sterline. Oppure ci sono i cavolfiori arrostiti con purea di finocchi, olive taggiasche e mandorle sempre a 27.50 sterline. La sezione contorni è fatta di zucchine fritte a 6.50, patate arrosto a 5.50, borlotti all’uccelletto a 7.50, fagiolini all’olio a 6.50. La sezione si chiude con rucola e pomodorini a 6.50 sterline.

Il menù si conclude con i dolci che hanno prezzi medio alti. Si va da una selezione di gelati e sorbetti a 8.50 fino ad arrivare alla selezione di formaggi e mieli tipici italiani a 18.50 sterline. In mezzo troviamo il tiramisù a 10.50, la degustazione di cioccolato a 13.50 e il soufflé alla fragola, gelato al mascarpone a 14.50 sterline.

La carta dei vini, cocktails e altre bevande

La selezione dei vini ha tantissimi scelta. Si va da quelli italiani fino ad arrivare alla bottiglia o solo un calice. I prezzi non sono bassi e si possono toccare anche 234 sterline. Di certo, per gli intenditori la carta dei vini consente un viaggio molto intenso.

Per chi volesse qualcosa di più sofisticato spazio ai cocktails come il negroni, il campari, antica formula, 10 gin. Per chi volesse andare oltre, ci sono anche grappa, aperitivi, tequila e liquori vai. Insomma, la scelta è davvero ampia e soddisfa qualsiasi palato.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo