Nuovo virus in Cina, la mortalità è molto alta: scoperti i primi casi, è allarme

È di poche ore fa la notizia che in Cina è stato scoperto un nuovo virus. Questo avrebbe contagiato già delle persone e pare che la mortalità sia molto elevata: l’allarme è stato lanciato dagli esperti.

Non ancora siamo usciti dalla pandemia di Coronavirus e già si parla di una nuova infezione che arrivare sempre dal paese dell’Estremo Oriente. Secondo quanto riferito, si tratta di un virus altamente mortale e per questo gli scienziati hanno lanciato l’allarme, soprattutto dopo che numerose persone sono già state contagiate. Questo anche per evitare di ripetere ciò che c’è stato con Sars-Cov-2.

nuovo virus cina
fonte foto: AdobeStock

L’8 agosto, la Cina ha confermato 35 infezioni umane con il nuovo virus. Questo si chiama virus zoonotico Langya (LayV), della famiglia del henipavirus. I casi sono stati scoperti nelle province di Shandong e Henan nella parte continentale del paese. Le autorità pare che hanno scelto di iniziare a utilizzare le procedure di test dell’acido nucleico per trovare il virus e monitorarne la diffusione.

Sebbene non ci siano ancora morti documentate legate a LayV, la questione deve essere osservata da vicino come sottolineato gli esperti. A lanciare l’allarme è stato proprio un gruppo di ricerca scientifica composto da un team di studiosi della Cina e Singapore. Loro hanno effettuato una pubblicazione sul New England Journal of Medicine.

Langya, il nuovo virus in Cina: mortalità e sintomi

Dopo l’allarme dello scorso anno con il virus Herpes B, adesso arriva un altro campanello, sempre dalla Cina. Come si legge sul portale Il Giornale, la mortalità di Langya è molto elevata. Si parla di una percentuale che oscilla tra il 40 ed il 70 per cento. Si parla di numeri molti più alti rispetto a quelli del Covid che ha tolto la vita a milioni di persone in tutto il mondo.

Il virus arriva dai pipistrelli e, secondo il Taipei Times, il virus può causare insufficienza renale ed epatica e molto probabilmente viene trasmesso dagli animali all’uomo. È emerso che i sintomi che gli individui contagiati hanno avuto sono stati febbre, esaurimento, tosse, perdita di appetito, disagio muscolare, nausea, mal di testa e vomito. Inoltre, i medici hanno rinvenuto una riduzione dei globuli bianchi.

Poiché il virus Langya è un virus scoperto di recente, i laboratori di Taiwan avranno bisogno di un metodo di test dell’acido nucleico standardizzato per identificare il virus, ha osservato Chuang. È stato rivelato che questo consentirà di monitorare le infezioni umane. I nuovi aggiornamenti in merito a questo virus saranno dati nei prossimi giorni.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, pensioni, bonus, invalidità - 104 e news