Prezzi benzina, ottima notizia per gli automobilisti: ma attenzione al 21 agosto

Ci potrebbero essere importanti novità per quanto riguarda i prezzi della benzina. L’attesa per il 21 agosto è davvero elevata a seguito di una situazione molto importante. Ecco di cosa si tratta.

I rincari sui prezzi della benzina e del diesel rientrano tra i problemi più gravi che si sono segnalati in questi ultimi mesi. Un problema che ha innescato grande rabbia da parte degli automobilisti e che ha visto toccare cifre davvero altissime. Ora, però, ci potrebbe essere un’ottima novità anche se c’è da fare attenzione al 21 agosto.

Prezzi benzina
Adobe Stock

L’odissea che riguarda i prezzi del carburante è ancora in atto. Questa grava pesantemente sul bilancio di ogni famiglia. E, di certo, non può essere un aspetto da sottovalutare. Qualunque persona si muova con il proprio veicolo non può non aver notato un costo importante che poi incide sulla gestione finanziaria.

Nonostante uno scenario ancora non del tutto positivo, si stanno verificando i primi segnali di miglioramento. Una determinata zona ha segnalato la benzina a 85 centesimi a litro. Un sogno per molti ma, alla fine, è risultato essere una realtà per tanti. Questa volta, invece, il discorso non riguarda solo un luogo ma tutta l’Italia.

Prezzi benzina, ancora in atto il taglio delle accise: ma attenti al 21 agosto

Fino ad oggi, chiunque faccia carburante beneficia del taglio delle accise. Questo permette un piccolo sconto, si tratta di 30 centesimi, derivato dall’abbattimento delle tasse. il totale della detrazione vive due momenti. Il primo è dettato dai 25 centesimi che vanno sommati al 22% di IVA. Chi fa rifornimento, quindi, vede uno sconto di 30,5 centesimi rispetto a quanto pagherebbero senza tale misura.

Tra le misure da tenere sotto osservazione c’è sicuramente questa. Il motivo è molto semplice, il taglio delle accise ha visto tante volte il suo prorogarsi. Attualmente, la data di scadenza è proprio il 21 agosto e ancora non c’è la certezza sul suo destino. In sintesi, ancora non si conoscono le mosse del governo in merito a tale misura.

I prezzi della benzina e del diesel, nonostante il taglio delle accise, sono alti. Senza questa misura, i prezzi aumenterebbero ancora di più. Come detto, non ci sono delle certezze ma visto i prezzi è probabile che ci sarà una nuova proroga in merito. Secondo quanto riportato da proiezionidiborsa, pare che il governo sia già attivo in tal senso. La proroga potrebbe estendersi fino al mese di ottobre.

La buona notizia risiede nell’allungamento di questa misura. Il taglio delle accise non risolve il problema ma permette un alleggerimento della pressione. Di certo, però, gli automobilisti continueranno a risparmiare sul carburante. In questo ultimo periodo c’è stata tanta attenzione in merito. Ci sono state novità sul carburante per pagare meno. In sintesi, la volontà è comunque ci mettere in atto delle strategie per risparmiare.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo