Monopattini elettrici, questo errore può costarti caro: multe salatissime

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

I monopattini elettrici si stanno diffondendo a macchia d’olio. Ora, però, per i guidatori arrivano delle regole da seguire. I parcheggi potrebbero portare a delle multe. Ecco tutti i dettagli.

Con il tempo, la micromobilità elettrica ha preso sempre più piede. La questione ambientale impone delle scelte anche quando si parla di trasporti. Oggi, ormai, i monopattini elettrici sono sempre più utilizzati anche in sostituzione della propria auto. Una soluzione spinta anche dal Governo tramite incentivi e che permette tanti benefici. Sia sotto il punto di vista economico sia sotto quello ambientale.

Monopattini elettrici
Adobe Stock

Questo mezzo, fin dal primo momento, è stato visto di buon occhio. Secondo quanto riportato da Consumerismo No profit e Dott, i datti parlano chiaro. Le persone che utilizzano questo veicolo sono per il 68% uomini. Il 34% ha un’età che parte dai 25 e può arrivare ai 36 anni. Il 20% si collega alla fascia che va dai 46 ai 55 anni. Il 17% parla di 18-24 e il restante 7% parla di cittadini sopra i 55 anni.

Da come vediamo, i monopattini elettrici vengono usati con molto piacere. Questa volta, però, anche loro possono portare ad una dura sanzione. Questa potrebbe scattare in caso di parcheggio un po’ troppo irregolare. Andiamo a vedere, ora, di cosa si tratta nello specifico.

Monopattini elettrici, i parcheggi “selvaggi” sono sanzionati: l’esperimento

L’esperimento messo in pratica a Roma e Milano vuole contrastare i parcheggi definiti “selvaggi” da parte di chi guida questi veicoli. A tal proposito, Consumerismo No profit e la società di micromobilità in sharing Dott hanno dato il semaforo verde a questo sorta di prova. Tale percorso dovrebbe portare all’educazione alla guida per i monopattini.  In caso di infrazione, il guidatore riceverà una notifica sullo smartphone che segnalerà il fatto di aver commesso un’infrazione.

L’esperimento nasce dai dati rilevati dallo studio eseguito a Roma dall’associazione dei consumatori e da Dott. Le informazioni ricavate hanno mostrato uno scenario a cui bisogna porre rimedio. Appunto, quello dei parcheggi fuori dagli spazi regolari. Come detto, una volta che il monopattino risultasse fuori dallo spazio di riferimento e, quindi, violasse il Codice della Strada partirebbe un alert dallo smartphone del guidatore.

Nel caso in cui il guidatore commette un’altra violazione allora ci sarà una sanzione più una guida per rispettare le regole. Il tutto sarà ricevuto tramite una comunicazione mail. Con un’ulteriore infrazione, ci sarà l’obbligo a seguire il corso di guida gratuito. Se non si dovesse partecipare al corso allora l’account sarà sospeso con il cliente che non potrà usare più i servizi. Insomma, anche per i guidatori dei monopattini elettrici è arrivato il momento di seguire alcune regole. Vedremo come andrà questo esperimento e se questo verrà esteso su tutto il territorio nazionale.