Giapponesi, come fanno ad essere così in forma? Il segreto dietro la loro dieta

Siamo stati abituati a vedere i giapponesi sempre in grande forma. Molti si chiedono quale sia il loro segreto. Ecco i dettagli della loro dieta.

I giapponesi, per molti, sono devi veri punti di riferimento. Non solo per una cultura che è secolare ma anche per una certa cura del fisico. Uno stile di vita inseguito da molte persone ma che in pochi riescono a mettere in pratica dato che non è semplice scoprire i loro segreti. Partiamo con il dire che i giapponesi seguono una dieta ipocalorica.

Dieta giapponesi
Adobe Stock

La condizione fisica dei giapponesi è inseguita da sempre. Come ben possiamo immaginare, questa è il risultato di una particolare dedizione anche a tavola. Loro, infatti, escludono completamente formaggi, dolci, fritti e zuccheri. Preferendo verdure e prodotti simili. Pensiamo alle erbe aromatiche oppure ai semi di soia. Questi alimenti fanno parte dell’80% della dieta.

Archiviato il discorso sulle verdure, la dieta dei giapponesi è composta anche da pesce, alghe, carne come quella di pollo e riso. Spazio anche ai grassi come l’olio di sesamo. Particolare attenzione anche all’essere idratati con acqua o infusi di vario tipo. Quello di grano saraceno permette una pulizia dell’organismo. Ma, cosa da non dimenticare, è che la loro condizione fisica non è frutto solo di cosa si mangiano a tavola. Andiamo a vedere altri segreti di una dieta che sembra dare tanti risultati.

Dieta dei giapponesi, ecco i loro segreti: dalla sazietà ai prodotti speciali

Uno degli aspetti importanti mentre ci si alimenta è il farlo in tranquillità. Un momento, quindi, che i giapponesi dedicano a se stessi. Bisogna apprezzare l’alimento e masticarlo bene. Loro, poi, utilizzano ciotole e bento che garantiscono il consumo di una quantità giusta di cibo. Anche le bacchette fanno la loro parte perché permettono di non velocizzare troppo l’azione e di far capire quando si è raggiunta la sazietà.

Un prodotto che è uscito alla ribalta ora è il Konjac. Questo è usato da tanti sportivi e si tratta di un ortaggio che garantisce molti benefici al corpo. Soprattutto in termine di eliminazione di residui interni all’organismo. Questo ortaggio ha tanta acqua e fibre e può essere consumato spesso. Riesce anche a regolare la macchina digestiva.

Per la dieta dei giapponesi, buona parte la fa anche il modo di cuocere e comporre i piatti. L’utilizzo del wok è, ormai, conosciutissimo e permette di cucinare verdure molto velocemente. Tale attrezzo garantisce il mantenimento delle vitamine e regala una morbidezza alle carni e al pesce. Inoltre, come possiamo sapere, spesso verdure e pesce vengono assorbiti crudi. Al prodotto principale si accompagna la conosciuta salsa di soia anche se questi vengono marinati prima.

Dalla tavola all’attività fisica: un altro aspetto della dieta nipponica

I due punti da evitare sono lo stress e gli spuntini non necessari, quelli cosiddetti “compulsivi”. I giapponesi, quindi, praticano camminate, andare in bici o eseguire arti marziali. Da come vediamo, molti eseguono una quotidiana attività fisica. Tutto per aiutare sia il corpo ma anche la mente. Di solito, può bastare una piccola escursione fuori porta che duri massimo un’ora. In aggiunta, utile anche uno sport di resistenza da praticare due volte ogni 7 giorni.

Le informazioni di questo articolo hanno scopo divulgativo. Non devono sostituire in alcun modo la consulenza da specialisti del settore. Inoltre, tali informazioni non devono sostituire diagnosi o piani terapeutici.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, pensioni, bonus, invalidità - 104 e news