Acqua, il consumo è un problema: con alcuni trucchi possiamo risparmiare

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Il consumo dell’acqua sta diventando sempre più un problema. La situazione è allarmante. Alcuni trucchi possono farci risparmiare, ecco quali sono.

Tra i tanti problemi che avvolgono il nostro paese si è palesato nelle ultime settimane quello che riguarda l’acqua. L’emergenza siccità, infatti, sta preoccupando ogni giorno di più. Questa aggiunta al disagio economico di tante famiglie non fa certo star tranquilli. Per questo motivo, il consumo deve avvenire nel rispetto dell’ambiente e delle altre persone.

Consumo acqua
Adobe Stock

In questi ultimi anni, le persone hanno visto abbattersi sulla propria vita tante difficoltà. Dalla pandemia in poi, la vita è sempre stata di complessa. In questo ultimi frangente, il problema che più si è segnalato è proprio quello dell’acqua. Le alte temperature e le precipitazioni pressoché assenti stanno portando ad uno scenario molto preoccupante.

Vista la situazione odierna, molte famiglie hanno messo come priorità il risparmio. Tale aspetto non deve essere visto solo nell’ambito economico ma anche di salvaguardia dell’ambiente. Quindi preservare le risorse. In questo caso, la gestione dell’acqua attraverso alcuni trucchi ci porta ad un risparmio in termini di denaro ma anche di energia.

È allarme consumo acqua, come risparmiare? I trucchi da ricordare

In prima battuta, è utile ricordare di risparmiare sull’acqua calda. Questo perché più l’acqua viene riscaldata e più energia si consuma. Una gestione migliore permette di incidere positivamente anche sull’ambiente. Come secondo trucco preferire la doccia ad un bagno completo che consuma circa 140 litri. Il consumo della doccia è di circa, a seconda del soffione, di 15 litri. Dal soffione passiamo al terzo trucco, quello di comprare soffioni a risparmio idrico.

Un altro aspetto a cui prestare attenzione è l’acquisto degli elettrodomestici. Meglio sempre virare la nostra scelta verso quelli a risparmio energetico. In questo caso ci riferiamo a lavatrici e lavastoviglie. In ottica di dispositivi moderni, la prima consuma mento di 10.000 litri all’anno mentre la seconda meno di 2.000 litri d’acqua. Per la lavastoviglie ci sono anche dei passi da seguire per risparmiare in bolletta. Inoltre, l’utilizzo di questi grandi elettrodomestici deve avvenire a carico pieno.

Un altro trucco è quello di non lavare frutta e verdura sotto l’acqua corrente. In caso di disponibilità di questi prodotti, meglio fare affidamento su una ciotola. Inoltre, con la stessa acqua si può anche innaffiare i fiori. Altro aspetto da considerare è quello di non usare le idropulitrici. Queste arrivano a consumare fino a 500 listri di acqua all’ora. In questo caso, meglio utilizzare gli strumenti tradizionali come secchio e panno.

Per chi ha un giardino, il consiglio è quello di non falciarlo spesso. Questo perché, l’effetto sarebbe negativo con l’ambiente che si asciuga rapidamente e deve essere innaffiato artificialmente. Sempre rimanendo in tema, sarebbe meglio non usare l’irrigatore. Un tubo gocciolante permette una migliore irrigazione con minor acqua e senza una veloce evaporazione.