Farmaco contro l’alopecia: da oggi è realtà, via libera dell’FDA

Farmaco contro l’alopecia è finalmente realtà, l’FDA proprio nelle scorse ore ha dato il via libera, serve per far ricrescere i capelli.

Sembrava un processo ancora lontano eppure la scienza galoppa di giorno in giorno e proprio nelle scorse ore è arrivata la notizia che di certo potrà cambiare la vita di tantissime persone che magari vivono il problema con un vero disagio. Anche Jada Pinkett Smith, la moglie dell’attore Premio Oscar Will Smith ha confessato più volte di vivere il suo problema che ormai è sotto gli occhi di tutti in modo davvero molto tragico.

Ad ogni modo come riporta anche la Stampa proprio nelle scorse ore, è arrivata l’approvazione da parte della Food and Drug Administration ovvero l’FDA per il farmaco specifico proprio per questi pazienti anche se come per ogni cosa bisogna sempre avere il tempo di scoprire come evolve.

Ma entriamo nel vivo della questione e cerchiamo di capire per bene di che cosa si tratta e come si è arrivati fino a questo punto, il percorso non è stato sicuramente facile.

Farmaco contro l’alopecia, ecco quali saranno i suoi benefici

Farmaco contro l’alopecia questa volta è davvero realtà, dopo gli studi portati avanti è stata proprio l’FDA ad approvare la vendita esclusivamente per le persone che soffrono di questa problematica.

Sempre stando a quello che riporta la Stampa, la forma di alopecia per cui la FDA ha approvato questo nuovo farmaco non è ancora del tutto chiaro, pare infatti che nonostante il problema riguardi circa il 2% della popolazione tra cui anche i bambini, pare proprio che le cause non siano ancora conosciute. L’unica cosa certa è che si tratta di una malattia autoimmune in cui: “I linfociti, le cellule del sistema immunitario, riconoscono come estranei i bulbi piliferi e li aggrediscono”.

Ad ogni modo le promesse sembrano essere delle migliori, secondo gli studi condotti infatti pare che la differenza tra prima e dopo è rilevante, nel giro di pochi anni si passa dall’essere completamente calvi all’avere una chioma folta.

Il farmaco orale in questione è il Baricitinib, prodotto dalla società americana Eli Lilly: “Sappiamo che c’è una certa familiarità tra chi ne soffre e che, in alcuni casi, può manifestarsi in momenti della vita particolarmente stressanti”, ha ammesso la dermatologa Marcella Ribuffo, presidente della LILT Roma.
Allo stato attuale il farmaco in questione è stato testato in due studi che hanno coinvolto 1.200 pazienti affetti da grave alopecia areata.

(Le informazioni qui presenti riguardano studi scientifici pubblicati su riviste mediche. Non devono sostituire il parere del medico o dello specialista, e non devono essere considerate per formulare trattamenti o diagnosi).