Alimenti e frigorifero, ecco gli elementi che non dovrebbero mai starci

Alimenti e frigorifero, forse non lo sapete ma ci sono degli elementi che non andrebbero mai conservati a cosi basse temperature: quali sono? Cerchiamo di scoprirlo.

Forse fino ad ora non ci avete davvero mai fatto caso, eppure nonostante il grande caldo a cui andremo incontro proprio in questi lunghi mesi d’estate, ci sono delle pietanze e del cibo che non andrebbe mai conservato nel frigorifero, stando infatti a quanto riporta il Corriere.it esistono dei cibi che se conservati  basse temperature potrebbero perdere il loro sapore oppure le proprietà nutritive.

Davvero una scoperta che per molti potrebbe essere una novità incredibile ma a cui da adesso in poi ogni volta che andrete a fare la spesa, sarà il caso di tenere sempre a mente.

Entriamo quindi nello specifico della questione e cerchiamo di scoprire quali sono questi cibi che usiamo praticamente tutti i giorni a cui prestare attenzione e maggiore cura: eccoli elencati.

Alimenti e frigorifero quali non mettere? Ecco i primi cinque

Alimenti e frigorifero, pare proprio che quello che la maggior parte delle persone ignorano è il fatto che alcuni cibi che fanno parte anche della nostra quotidianità non vanno per nessuna ragione tenuti sotto certe temperature, il rischio è quello di perdere anche il sapore che li contraddistingue.

Si parte con le uova, queste si si mantengono a lungo fuori dal frigo grazie a una naturale pellicola che hanno sulla superficie esterna del guscio come una sorta di barriera impermeabile contro i batteri, ebbene grazie a questa si conservano integri per settimane anche a temperatura ambiente. Stessa cosa dicasi per la cipolla, specialmente quando ancora ha i suoi strati esterni va tenuta fuori dal frigo, magari in un posto poco illuminato ma arieggiato, il vantaggio è che in questo modo la cipolla non germogli e non si decomponga per via dell’umidità.

Ancora, l’aglio se tenuto in frigo corre il rischio di germogliare e poi di appassire, meglio tenerlo in un contenitore chiuso e in un posto asciutto anche per evitare che rilasci troppo odore. Discorso simile per la cioccolata, pare infatti che anche nei mesi caldi tenerla in frigo non vada bene, come riporta sempre il sito Corriere.it, se messo a bassa temperatura rischia di subire un drastico cambio di sapore.

Infine chiudiamo questo breve cerchio con l’anguria, per quanto in molti amino mangiarla ghiacciata, sembra che il modo giusto per conservarla non è in frigo, pare infatti che questo frutto se tenuto sotto una certa temperatura può perdere il suo sapore, secondo gli studiosi, la cosa ideale è tenerla in un posto asciutto e con la temperatura ambiente, nel caso in cui si voglia mangiarla fredda, la cosa ideale è quella metterla in frigo solo una mezz’ora prima di mangiarla.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo