Benzina e diesel alle stelle, come risparmiare sul carburante? Il metodo infallibile

I prezzi della benzina e del diesel hanno toccato delle cifre esorbitanti, soprattutto in questi ultimi tempi. Ecco un metodo infallibile per risparmiare sul carburante.

Il prezzo del carburante è arrivato oltre i due euro al litro. Complice la guerra tra Russia e Ucraina che ha consentito una vera e propria speculazione. In alcuni distributori il prezzo è addirittura salito a 2,5 euro. Una situazione complicata che ha messo le imprese e le famiglie in grande difficoltà. Vediamo come rimediare al costoso carburante con questo metodo che conoscono poche persone.

risparmiare carburante
fonte foto: AdobeStock

Questo non è un periodo semplice per le famiglie italiane, visto che in tanti si trovano in grande difficoltà economica. La crisi e l’inflazione in aumento è dovuta ad una serie di cose che hanno colpito diversi paesi in tutto il mondo, come la pandemia ed il conflitto in Ucraina. Per questo motivo tanti individui sono alla ricerca di modi e metodi su come evitare spese pesanti.

Dopo le bollette di luce e gas che sono diventate esorbitanti, è toccato anche ai prezzi del carburante, dove benzina e diesel sono arrivati sopra i 2 euro al litro, raggiungendo i massimi storici nel paese. Per questo è arrivato il tempo di esaminare un metodo infallibile per risparmiare sul carburante. Andiamo a vedere in che cosa consiste.

Risparmiare sul carburante con le pompe bianche: ecco di cosa si tratta

I prezzi del gas sono saliti a livelli record dopo che la Russia ha invaso l’Ucraina. I prezzi elevati del gas minacciano di esacerbare l’inflazione e rallentare la ripresa economica. Basta pensare che in alcune stazioni di benzina il prezzo è arrivato persino sopra i 2,704 euro al litro. Dei costi davvero da capogiri che possono essere appianati con le pompe bianche.

Le cosiddette bombe bianche o “no logo” sono quelle indipendenti, cioè quelle unbranded. In altre parole, quelle che non appartengono a grandi aziende petrolifere e in genere sono più economiche in quanto sono slegate dalle variazioni del mercato e dalle situazioni geo-economiche-politiche.

Sono presenti su tutto il territori e si tratta di imprenditori indipendenti che si riforniscono dai grossisti. Parliamo di stazioni come Retitalia, Vega, Beyfin e Keropetrol. Si risparmia in quanto godono dell’assenza di costi associati: dal personale ridotto al minimo di mancanza di pubblicità e marketing.

Per trovare le bombe bianche è possibile farlo grazie al web. Sul sito www.pombebianche.it è sufficiente inserire il proprio indirizzo per visualizzare su una mappa la stazione ed i distributori indipendenti della zona. È possibile anche utilizzare della applicazioni aggiornate come Waze o Prezzi Benzina. Questo è un ottimo metodo per risparmiare sul carburante, soprattutto per coloro che utilizzano l’auto per i lunghi spostamenti.