Categories: Economia

Caldaie a gas, arriva il capolinea? Ecco quando scatta lo stop

Arriva la fine per le caldaie a gas? Sembra essere davvero così. Andiamo a vedere quando dovrebbe verificarsi lo stop e le conseguenze.

Le caldaie a gas sono uno dei prodotti ancora maggiormente usati. In moltissime case, infatti, si ha a disposizione tale dispositivo. La questione di salvaguardia ambientale va avanti e si cerca in ogni modo di correre ai ripari. A maggior ragione dopo gli ultimi avvenimenti mondiali.

Caldaie a gas

Nel comitato Europeo non è solo la questione ambientale a tenere banco ma anche quello del gas. Soprattutto dopo l’invasione della Russia ai danni dell’Ucraina. Si cerca, quindi, un modo per venir fuori dalla dipendenza del rifornimento del gas da parte del paese russo. Insomma, si cerca di correre ai ripari in maniera decisa.

Le manovre, quindi, sono già in essere e pare che ci sia già un data da cerchiare in rosso per quanto riguarda le caldaie a gas. Il progetto è stato presentato lo scorso 20 maggio a Bruxelles. Andiamo a vedere di cosa si tratta e quali indicazioni ci potrebbero essere a breve.

Caldaie a gas, obiettivo 2029: i dettagli del progetto

Il piano RePowerEu presentato dalla presidente Von der Leyen traccia la strada sull’eliminazione della vendita delle caldaie a gas per il 2029. Nel progetto non solo tale data ma anche un altro aspetto molto importante. Si tratta, secondo quanto riportato da Libero, dell’obbligo d’installare pannelli solari sui tetti, entro il 2025, di edifici pubblici e commerciali.

Tale progetto è sorto soprattutto per quanto si sta verificando in Ucraina. La volontà come spiegato in precedenza, è distaccarsi dal rifornimento che la Russia fornisce sul gas. Ad accompagnare tale decisione, però, è sempre l’aspetto che riguarda l’ambiente. Si vuole andare, infatti, in direzione di un’economica che deve essere sostenibile a livello ambientale. Da qui, l’idea di vietare dal 2029 in poi la vendita, in tutti gli Stati che fanno parte dell’Unione Europea, questi dispositivi.

Il progetto RePowerEu ha in mente di arrivare alla meta attraverso dei limiti di progettazione ecocompatibile abbastanza decisi. Progetto che ha come protagonista proprio i sistemi di riscaldamento. Il piano è da 300 miliardi di euro, 225 in finanziamenti e 75 come prestiti. Dal 2025, a questo proposito, ci sarà la graduale abolizione di caldaie a combustibile fossile. In sostituzione dovrebbero arrivare proprio i pannelli solari che saranno obbligatori. Un modo importante anche di creare un nuovo sistema ambientale specialmente nelle zone più popolate.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Da sottolineare che, almeno in Italia, le caldaie di questo tipo non vengono installate in abitazioni di nuova costruzione. Con queste indicazioni, si punta a sostituire tutti i dispositivi che, ormai, sono reputati obsoleti. Così da salvaguardare e potenziare la sicurezza energetica europea con i nuovi impianti.

Giovanni Cristiano
Share
Published by
Giovanni Cristiano

Recent Posts

  • Curiosita

Attenti a queste monete da 2 euro, possono valere una fortuna: il tesoro inaspettato

La numismatica è una passione che coinvolge tantissime persone. Sul mercato europeo ci sono varie…

8 ore ago
  • Curiosita

Matrimonio, l’evento finisce malissimo: una “sorpresa” inaspettata al posto dello sposo

Il matrimonio rappresenta uno dei momenti più emozionanti in assoluto. In certi casi, però, la…

9 ore ago
  • Curiosita

Quanto costa una cena da Cristina Bowerman? Cifre consistenti

Cristina Bowerman è uno dei volti più importanti della cucina. Il suo ristorante Glass Hostaria…

10 ore ago
  • Salute

Curcuma fa bene alla salute, proprietà benefiche: vediamo quali

La curcuma è una delle spezie più antiche al mondo, in grado di portare tantissimi…

11 ore ago
  • Spettacolo

Chi è la Regina de Roma? È l’incubo del GF Vip e star sui social

La Regina de Roma è una star sui social, ma anche l'incubo degli autori e…

12 ore ago
  • Sport

Quale auto guida Osimhen? Un veicolo che unisce classe e potenza

Quale auto guida il bomber del Napoli Victor Osimhen? Il suo veicolo ha lasciato tutti…

13 ore ago
  • Economia

Multa di 400 euro e sospensione patente, occhi a questa regola in autostrada: i dettagli

Anche in autostrada bisogna stare attenti alle possibili infrazioni che si possono fare. In questo…

14 ore ago
  • Spettacolo

Maria De Filippi irriconoscibile, non sembra neanche lei: lo scatto spiazza

Maria De Filippi è, oggi, la regina della televisione italiana. Ma la ricordare al suo…

15 ore ago
  • Cronaca

Corsi a pagamento per ottenere il lavoro: perché potrebbe essere una truffa

Fai molta attenzione alle proposte di lavoro on line fasulle, occhio soprattutto a chi ti…

16 ore ago