Apple, attenzione alle app in abbonamento: potreste pagare di più senza nessuna autorizzazione

Cambiano alcune regole per le applicazioni in abbonamento di Apple. Un cambiamento che potrebbe turbare i clienti. Ecco di cosa si tratta.

Negli ultimi tempi hanno preso sempre più spazio le applicazioni in abbonamento. Un mercato davvero molto importante e che offre diversi tipi di contenuti. Come ben sappiamo, sullo store di Apple ci sono tantissime applicazioni che forniscono determinati contenuti. Gli utenti che utilizzano tale sistema sono molti e quindi il cambio di regole può essere perso da alcuni.

Apple
AdobeStock

Apple ha costruito negli anni un sistema molto importante. Ogni sistema è fatto da un regolamento preciso che, però, può cambiare. Con l’ultimo aggiornamento delle regole interne, infatti, si va ad incidere su quelle applicazione in abbonamento. Cosa che potrebbe portare l’utente a pagare di più in maniera improvvisa.

Come possiamo immaginare, le persone che hanno applicazioni con abbonamento sono tantissime. La probabilità, quindi, che tanti utenti si ritrovino a pagare di più sono davvero elevante. Ma andiamo a vedere nello specifico quali applicazioni sono coinvolte in tale scenario e a cosa stare attenti.

Apple, rinnovo automatico senza chiedere conferma: colpite queste app

Con il cambiamento delle nuove regolale, alcune applicazioni potrebbero rinnovarsi senza conferma. Questo discorso riguarda sia gli abbonamenti mensili sia quelli annuali. In sostanza, come riportato dal sito wired, si passa dalla formula opt-into alla opt-in. Nella prima si richiedeva un’azione da parte dell’utente. Mentre nella seconda tutto è automatico.

Tale cambiamento ha fatto storcere un po’ il naso ai vari utenti. A tal proposito, Apple ha sottolineato di come tale cambiamento è un modo per non far perdere all’utente l’accesso al servizio. Cosa che può capitare nel caso ci si perdesse il messaggio che annuncia il cambio di prezzo con seguente conferma. Dall’altra parte, però, tale cambiamento è uno svantaggio per l’utente. A tutti arriverà una notifica per annunciare l’aumento del prezzo. Ma non tutti potrebbero leggerlo scoprendo solo successivamente di star pagando di più.

Attenzione, però, perché non tutte le applicazioni subiscono tale cambiamento. Tale regole è aperta, come svela il sito ufficiale, solo a contenuti che aumentano meno del 50%. La differenza deve essere sotto ai 5 dollari per gli abbonamenti mensili e sotto ai 50 dollari per quelli annuali. Come vediamo, regole decise per evitare che alcune applicazioni sfruttino tale cambiamento.

Tale regola vale solo una volta all’anno. Quindi, le applicazioni non possono sfruttare piccoli e costanti incrementi. Tutto nella speranza che il cliente non si accorga di nulla. Per controllare i propri abbonamenti, da Iphone, ricordiamo che basta andare nelle impostazioni e, dopo il nome utente, selezionare abbonamenti. Così da poter scegliere il servizio di riferimento e procedere alla decisione finale.