Pianta di basilico, come non farla morire: ecco tutti i trucchetti

Se la tua pianta di basilico sta morendo e non sai il motivo, non farti prendere dal panico. È un evento che capita a molte persone: ecco i trucchetti da sapere per mantenerla in vita.

Il basilico è una di quelle erbe che è perfetta in aggiunta ai tuoi cibi nei mesi estivi, si adatta bene ovunque. Ma a volte, coltivare la pianta a casa è estremamente complicato, in quanto tende ad appassire. In questo articolo scoprirai il motivo perché questo accade e come prevenire affinché il tuo basilico possa prosperare a lungo.

18

Il basilico è un alleato prezioso per la nostra dieta mediterranea. Una di quelle erbe popolari che si sposano molto bene con i piatti della tradizione culinaria italiana e per questo motivo è indispensabile sui balconi e nel giardino di molte persone. La pianta può essere coltivata sia all’interno che all’esterno, ma ha bisogno di grande cura.

Nonostante sia molto facile e veloce da coltivare, tanto da essere considerata una scelta eccellente per coloro che sono principianti con il “pollice verde”. La pianta di basilico prospera molto velocemente e tende ad appassire in pochissimo tempo. Il motivo per cui una pianta muore può avere diverse cause. Andiamo a scoprire i trucchetti per farla vivere più a lungo.

Pianta di basilico, perché muore? Ecco le azioni da fare

Mantenere in vita piante erbacee come il basilico, noto anche come Ocimum Basilicum, è fondamentale. Anche se farlo per lungo tempo può essere complicato. Ma, seguendo alcuni dei consigli, potrebbe aiutarti la tua piantina, così da utilizzare le sue foglie in cucina.

Per prima cosa devi stare attento alla temperatura, il basilico è una pianta che prospera molto nella stagione calda, non può essere coltivata all’aperto fino a quando le temperature non salgono oltre i 13 gradi e crescono meglio fino a quando ci sono 21 gradi. Le piante esposte a condizioni più fredde cresceranno molto lentamente o moriranno.

Attenzione anche all’acqua. Il basilico ha bisogno di molta acqua, assicurati di mantenere sempre umido il terreno. È meglio annaffiare leggermente la pianta di basilico ogni giorno, così da avere un terreno ben drenato. Ma occhio a non esagerare per non causare lo stress alla tua pianta.

Una pianta di basilico ha bisogno anche di luce e quindi richiede il sole. Se coltivi indoor, ovvero in casa, assicurati che la tua pianta abbia almeno 6 ore di luce solare diretta. Tieni d’occhio la tua pianta se l’hai posizionata accanto ad una finestra, a volte questo può causare bruciature.

Un’altra cosa importante da fare è raccogliere il basilico. Questo è un processo che stimola la crescita delle piante, oltre che assottigliare la pianta, in modo che tutte le foglie abbiano la massima esposizione solare. Non aver paura di raccogliere un po’ più di quello che usi di solito, puoi congelarlo per un uso successivo.

Utilizza un po’ di fertilizzante per alimentare la sua crescita. La concimazione della pianta è importante, soprattutto se ha un’elevata componente di azoto, poiché il basilico ne avrà bisogno in abbondanza per crescere e produrre foglie sane.

Un altro punto importante è lo spazio. Devi fare attenzione a non coltivare la pianta in un vaso troppo piccolo, in quanto potrebbe far morire il basilico. Assicurati di dare alla tua pianta abbastanza spazio per espandersi e respirare.