Supermercato, occhio a questi trucchi: così ti spingono a spendere di più

Il supermercato è un luogo in cui si può spendere di più. Le strategie a cui stare attenti sono varie. Vediamole insieme.

Con i tanti aumenti, i consumatori cercano in ogni modo di risparmiare. Anche se questo aspetto non è affatto facile dato che si è costantemente al centro di tante strategie di marketing. I supermercati non sono esenti da tecniche che, in certi casi, portano a spendere più del dovuto.

Supermercato
AdobeStock

Il marketing è uno degli aspetti che più si lega ai consumatori. Tutte le tecniche vengono realizzate per attirare proprio i possibili clienti. Anche nel supermercato questo aspetto avviene. E, inoltre, si realizza anche in diverse situazioni. Momenti che, per alcuni, sono decisivi e portano a spendere una cifra superiore a quanto inizialmente immaginato.

Il supermercato, inoltre, ha da poco messo una novità alla casa. Un aspetto che ancora oggi è poco indagato. In questo caso, invece, parliamo di spesa. Di solito, un metodo utilizzato era la lista. Oggi, questa è sempre meno utilizzata e si preferisce andare a memoria oppure farsi ispirare. Per questo motivo, si potrebbero innescare alcuni trucchi presenti al supermercato. Vediamo insieme quali sono e come fare per evitare una spesa eccessiva.

Supermercato, trucchi e modi per evitarli: ecco i dettagli

Il primo trucco a cui stare attenti è quello del posizionamento dello scaffale. Di solito, i prodotti di punta vengono messi a vista, nella parte centrale. Mentre altri sopra o sotto. La maggior parte del cliente non indaga quelle parti ma solo quella centrale. Il consiglio, in questo caso, è di vedere attentamente tutte le porzioni degli scaffali.

Un altro metodo è il classico cesto al centro delle corsie. Il cliente vedendo tanti prodotti sparsi pensa ad un risparmio economico. Così procediamo all’acquisto senza rendercene conto se sia così o meno. Il discorso economico arriva a toccare il famoso prezzo soglia. Quando vediamo cifre come 1,99 euro, il nostro cervello percepisce solo la prima cifra. Nonostante sia un trucco conosciuto, questo, colpisce sempre.

Altro piccolo trucco è quello delle caramelle. Queste sono spesso posizionate negli scaffali più bassi. Questo perché, si presuppone, che siano un desiderio dei bambini. L’altezza, quindi, sarebbe più accessibile a loro. E, nel caso in cui i genitori non facessero resistenza le caramelle si troverebbero subito nel carrello.

Un altro aspetto è quello dell’abbinamento dei prodotti. Pensiamo alla colazione oppure ad altri prodotti alimentari. La strategia è quella del se compri quello poi devi abbinarlo anche a questo. Tale tecnica, proprio di recente, è stata anche presa dagli store online, segno di come decisamente funzione. In ultima battuta, possiamo citare l’acquisto dell’acqua. Spesso la mettiamo in fondo alla lista, ritrovandoci poi a portarla in mano dato che il carrello è pieno. In questo caso, posizioniamo il prodotto nel carrello all’inizio così da non avere poi tanto spazio nel carrello e risparmiare.

Questi trucchi sembrano facilmente aggirabili ma non è così. Tutti i supermercati mettono in pratica tali strategie che molti clienti non riescono a superare. Cosa che, come detto, porta a spendere di più.