Lutto nello sport, è morto a 31 anni: una tragedia terribile

Tutto lo sport è in lutto per una tragedia terribile che ha colpito tutti gli atleti e non solo. Lo sportivo aveva 31 anni ed è stata una morte atroce.

Il mondo dello sport piange la morte di un giovane atleta. La sua scomparsa improvvisa è stato un vero dramma per tutta la comunità. Un dramma inaspettato che ha lasciato i tifosi senza fiato. Il tragico evento è successo poche ore dopo che lo sportivo aveva giocato l’ultima partita di campionato con la sua squadra. Ecco che cosa è successo.

lutto sport
fonte foto: AdobeStock

Kelly Meafua è morto a soli 31 anni dopo essersi gettato da un ponte nel fiume Tarn. Il decesso è avvenuto nella notte tra venerdì 6 e sabato 7 maggio, poco dopo aver finito i festeggiamenti in compagnia dei suoi amici e colleghi di squadra in cui si sono riuniti per festeggiare la fine della stagione del campionato di rugby nella seconda divisione francese.

Il 31enne attaccante samoano militava nelle file della squadra francese Montauban. E aveva giocato quello stesso giorno, dove il suo club si è portato a casa la vittoria per 48-40 sul Narbonne. Una notizia che ha sconvolto i tifosi e tutto il mondo dello sport che poco tempo fa ha pianto l’assassinio dell’ex rugbista Federico Martin Aramburu, avvenuto sempre in Francia.

Kelly Meafua è morto: il rugbista si è tolto la vita

Kelly Meafua
fonte foto: Twitter

Il corpo senza vita del giovane rugbista è stato trovato alle ore 8.30 di sabato 7 maggio sulla riva del fiume Tarn, a circa una trentina di metri dal Pont-Vieux, dal quale si era gettato. Secondo quanto si legge sul portale FanPage, le dinamiche del tragico evento sembrano chiare, dove a raccontare l’accaduto alla stampa ci ha pensato anche un uomo che è stato testimone d

Secondo quanto si legge, è stato riferito che Meafua aveva festeggiato l’ultima partita casalinga della stagione del club con i suoi compagni di squadra prima di essere visto saltare dal Pont-Vieux, a 22 metri di altezza. Il rugbista era uscito da una discoteca insieme ad altri due compagni che erano con lui.

Uno dei suoi compagni di squadra, Christopher Vaotoa, è saltato in acqua per aiutarlo e salvarlo, ma i suoi sforzi sono stati vani. Il rugbista è stato poi soccorso dai vigili del fuoco, Vaotoa è stato portato in ospedale in ipotermia, ma è stato dimesso poco dopo. Il corpo di Meafua è poi stato trovato poche ore dopo.

Se le dinamiche dell’evento sono chiare, ancora sconosciuti sono invece i motivi che hanno spinto Meafua al tragico gesto. Gli inquirenti adesso devono capire che cosa sia successo veramente. A tal fine è stata disposta una autopsia sul corpo dello sportivo per determinare le cause della morte. Un esame in cui è possibile rilevare le eventuali tracce di alcol e sostanze stupefacenti. Doveva diventare padre per la quarta volta.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo