Catherine Spaak, la drammatica malattia: un evento l’ha segnata

Catherine Spaak si è spenta all’età di 77 anni segnata da una malattia. Gli ultimi anni non sono stati facili a seguito di un evento drammatico.

Il panorama nazionale e internazionale del cinema ha visto sempre più protagonisti. Individualità che hanno sconvolto il mondo con le loro qualità. Di fatto, accompagnando diverse generazioni. Tra questi artisti c’è stata sicuramente Catherine Spaak. Lei è stata una delle individualità più eclettiche e note del panorama dello spettacolo.

Catherine Spaak
Fonte foto: Ansa

La sua carriera ha dimostrato le tantissime qualità. Catherine Spaak è stata attrice, conduttrice e cantante. Segno di come la sua bravura abbia toccato più campi. E lo abbia fatto sempre mantenendo un livello davvero alto. Il suo nome, infatti, è stato un verso punto di riferimento per moltissime persone. Sia per gli addetti ai lavori sia per il pubblico che l’ha seguita con enorme affetto.

Possiamo immaginare che, quando arrivano certe notizie, il sentimento che si innesca non può essere positivo. La notizia della scomparsa di Catherine Spaak ha toccato davvero tutti. Come riportato dalla Gazzetta dello Sport, a dare la notizia è stato il ministro della cultura Dario Franceschini. A dimostrazione di come la Spaak abbia fatto parte della cultura italiana. Lei è stata segnata da una terribile malattia che, nel 2020, le provocò un episodio drammatico.

Catherine Spaak malattia: l’emorragia che l’ha segnata

Catherine Spaak fu vittima di una pesante emorragia cerebrale. Un evento drammatico che l’ha portata a perdere la vista e la capacità di camminare. Un episodio così grave che, come raccontato dall’attrice ad Eleonora Daniele, i medici le dissero che non sarebbe arrivata al giorno dopo. Insomma, l’emorragia ebbe un impatto a dir poco devastante.

L’artista, però, non si mollato ed ha iniziato un duro percorso di riabilitazione. Ma l’emorragia non è stata l’unico evento che l’ha segnata. Poco dopo, infatti, la Spaak è stata vittima di crisi epilettiche causate dalla cicatrice. Il suo racconto a Storie Italiane, però, è stata l’occasione di lanciare un messaggio profondissimo a tutte le persone in evidenti difficoltà.

In quella occasione, Catherine Spaak consigliò a tutti di non vergognarci del fatto di essere malati. Lei, in quel momento, era spaventata e turbata da un evento così profondamente drammatico. Ma non ha mai perso la grinta, la voglia di parlare e di rovesciare le cose. E, soprattutto, non mai ha perso la voglia di andare avanti. Da come possiamo capire, Catherine Spaak ha combattuto fino a quando è stato possibile. Non si è lasciata mai andare ed ha risposto fino a quando ha potuto. Anche per questo Catherine Spaak sarà un nome legato alla leggenda. Le tante persone la vedranno come un punto di riferimento sia per lo spettacolo sia per questi momenti.