Fine del mondo, manca sempre meno? C’è già la data “ufficiale”

Mancherebbe sempre meno alla fine del mondo. La data lascia spiazzati. Vediamo come stanno le cose e dove è riportata.

Gli ultimi avvenimenti mondiali hanno scombussolato l’umanità. La questione della fine del mondo, oggi più che mai, è presente. Per questo motivo, la tensione e la paura si sta sempre di più diffondendo. Alla fine, la domanda: “Quando finirà il mondo?” è tra quelle maggiormente dette.

Fine del mondo, orologio
Fonte foto: AdobeStock

Da due anni, ormai, l’umanità deve combattere con tantissimi situazioni. La prima è quella della pandemia che, nonostante un leggero calo, è ancora presente. Negli ultimi giorni, invece, si è acceso il conflitto tra Russia e Ucraina portando tantissima tensione. Non solo per i due paesi ma per tutta la popolazione mondiale che vive con l’incubo di una terza guerra mondiale. Fino ad arrivare al lato economico, con costi sempre più alti che incidono sulle finanze personali.

In questo scenario è molto difficile non pensare alla fine del mondo. Qualche tempo fa, qualcuno ha parlato di fine del mondo già in corso. Insomma, l’argomento è sempre stato attuale e presente. Questa volta, però, la data è segnata su un orologio presente a Roma. Andiamo a vedere, ora, come funziona e tutti i dettagli sulla data segnata.

Fine del mondo, l’orologio a Roma segna la data: quanto manca?

Tra i tanti argomenti che hanno preoccupato il mondo c’è quello del cambiamento climatico. La situazione è stata messa un po’ ai margini dopo gli ultimi avvenimenti ma è sempre presente. E, soprattutto, potrebbe evolvere in maniera negativa nei prossimi anni. In questo scenario va inserito l’orologio installato nel giugno scorso a via Cristoforo Colombo a Roma. Il dispositiva indica quanto tempo abbiamo per porre rimedio al riscaldamento globale. In caso contrario, non ci sarà nulla da fare. E, in base agli ultimi dati, pare ci sia tempo fino a luglio 2029.

Insomma pare che non ci sia molto tempo per correre ai riparti. Anche perché, come detto, ci sono tantissime situazione che stanno preoccupando. Di certo, il discorso sul riscaldamento globale non può essere messo da parte. La Terra, proprio come l’umanità, ha bisogno di pace e di un sistema che le permette di vivere serenamente. Questo, naturalmente, deve avvenire attraverso vari interventi.

Da ricordare, però, che la data letta è solo una stima. Ma la funzione dell’orologio non è quella di segnare la data ma di indicare un determinato percorso. Una strada che deve portare a procedere ad un serio e immediato intervento. E che, quindi, fa in mondo di evitare quello che sarebbe un vero e proprio disastro. Un incubo che rappresenterebbe l’ennesimo fallimento.