Risparmiare sulla bolletta, ecco 5 trucchi da tenere a mente

La bolletta preoccupa sempre di più. Soprattutto quelle di gas e luce, per questo le famiglie cercano di risparmiare in qualche modo. Ecco alcuni pratici consigli.

Il periodo storico attuale comporta situazioni davvero difficili. Non solo per quanto riguarda la pandemia e il conflitto tra Ucraina e Russia. Ma anche per le finanze di tantissime famiglie. I rincari sulla bolletta sono ormai all’ordine del giorno e, in certi casi, arrivano delle proprio e vere batoste.

Bolletta
Fonte foto: AdobeStock

La situazione, dunque, è davvero molto complessa se si pensa al fatto dell’estrema difficoltà ad apportare degli accorgimenti così importanti. Nonostante l’allarme sugli aumenti si fosse verificato già da qualche mese il tutto si è presentato in maniera decisamente forte per le tasche delle famiglie.

Nonostante un momento complesso e difficile, è possibile correre ai ripari. Cosa che porterebbe a risparmiare qualcosa in bolletta. Delle piccole modifiche che possono essere eseguite da tutti e che possono ridurre, di molto, il consumo di gas e luce. Anche se, qualche settimana fa si è parlato di un risparmio da oltre 400 euro sulla bolletta della luce. Ora, invece, andiamo a vedere insieme alcuni consigli che possono dare tanto conforto alle famiglie.

Come risparmiare sulla bolletta? Ecco i 5 consigli

Prima di comprare qualsiasi dispositivo che incide sulla bolletta, dobbiamo fare attenzione alla classe energetica. Ci riferiamo soprattutto ad elettrodomestici che si tengono in cucina. Questo perché, circa il 4% della bolletta della luce e del gas proviene da strumenti che, molto spesso, vengono lasciate in stand-by. Il primo consiglio, quindi, è quello di prestare particolare attenzione alla classe energetica. Piccola parentesi sulle luci. Meglio avere le luci led così da non avere un consumo eccessivo.

Il secondo riguarda lo staccare gli apparecchi che non vengono usati. Ad esempio, molte volte dimentichiamo il caricabatterie dello smartphone senza che ci sia il dispositivo attaccato. Tale usanza incide particolarmente sulla bolletta, per questo motivo meglio evitare così da risparmiare energia.

Il testo è quello di abbassare il termostato. Si può arrivare ad un risparmio fino al 10%. L’importante è avere un programma preregistrato che permetta di fissare il termostato tra i 18 e i 20 gradi. Anche di notte, meglio non esagerare troppo. Sia per la bolletta ma anche per favorire il calo naturale della temperatura corporea.

Il quarto consiglio è quello di sbrinare il frigorifero e il freezer. Tale pratica permette di evitare sprechi. Una pratica che va fatta regolarmente. Inoltre, tali elettrodomestici non vanno messi vicino a fonti di calore. Tale situazione porterebbe ad un consumo fino al 10% in più.

In ultima analisi, stipulare un contratto in base alle proprie esigenze. Questo permette, anche grazie al mercato libero, di vedere più offerte. Così da sottoscrivere un contratto idoneo alla nostra situazione. Tutto, inoltre, passa da un confronto dalle varie offerte. Così da avere una scelta davvero consapevole.