Il sangue di San Gennaro, cosa succede se non si scioglie? Pericolo scampato

Il sangue di San Gennaro non si è sciolto, non è la prima volta: che cos’è successo ogni volta che il miracolo non si è compiuto?

sangue san gennaro sciolto
Miracolo di San Gennaro (instagram)

Il sangue di San Gennaro non si è sciolto ma non è la prima volta che il miracolo non si compie. Cosa significa questo? Ecco che cos’è accaduto le altre volte che non è accaduto.

Oggi, 16 dicembre, si è tenuta la terza cerimonia dell’anno in cui viene mostrata la teca contenente il sangue del santo. L’esposizione delle reliquie di San Gennaro avviene tre volte l’anno: il 19 settembre, il sabato precedente alla prima domenica di maggio e il 16 dicembre.

Il sangue non si è sciolto durante la messa di questa mattina quando alle ore 9 monsignor Vincenzo De Gregorio, abate della Cappella di San Gennaro, ha aperto la teca e l’ha mostrata ai fedeli. L’evento è avvenuto nella Cattedrale di Napoli, per poter ospitare più fedeli possibili venuti per pregare ed assistere al prodigio. La reliquia è esposta sotto l’altare della chiesa e se non dovesse cambiare nulla entro questa giornata sarà il secondo anno consecutivo che il terzo miracolo non accade.

Culto di San Gennaro, arriva la candidatura all’Unesco

Il sangue di San Gennaro non si scioglie: cos’è successo le altre volte?

Il 2020 non è stato l’unico anno in cui il miracolo non si è compiuto nella città di Napoli. L’anno scorso sono state molte le battute sul fatto che l’anno simbolo della pandemia sia stato particolarmente sfortunato e molti hanno visto questo evento come “simbolo” di questa sciagura.

Il mancato scioglimento, però, sembra destinato a ripetersi e i più credenti potrebbero già iniziare a scoraggiarsi. Tuttavia anche negli anni passati è accaduto che il miracolo di San Gennaro non si compiesse: che cos’è successo dopo?

Nella città di Napoli l’evento è simbolo di cattivo presagio; il miracolo è iniziato alla fine del 1300 ma è diventato particolarmente noto tre secoli dopo. Pare che lo scioglimento non sia avvenuto nel settembre del 1939 e neanche in quello del 1940, in corrispondenza dell’inizio della Seconda Guerra mondiale e dell’entrata dell’Italia nel conflitto.

Che valore ha il tesoro di San Gennaro? Non ci crederete

Non finisce qui perché sembra che il sangue non si sia sciolto neanche nel 1973, quando a Napoli si diffuse il colera. Nessun miracolo neanche nel 1980, anno del terribile terremoto nella città partenopea. La tradizione vuole invece che nel 1631 l’esposizione del sangue di San Gennaro sciolto abbia fermato la lava diretta verso Napoli dopo l’eruzione del Vesuvio. Fortunatamente nella serata di ieri il sangue del Santo si è sciolto.