Tutti i rumori che tormentano i nostri amici cani: rimarrai sbalordito

Li vediamo correre come i matti sotto un tavolo o cercare un rifugio nella loro cuccia. I nostri amici cani, quando arrivano i cosiddetti rumori improvvisi e molesti, reagiscono come impazziti.

Cane spaventato
Cane spaventato

I nostri cani sono probabilmente gli unici esseri al mondo che ci ameranno per sempre, così come siamo, in modo incondizionato. Proteggerli per molti di noi è una missione, è una questione di cuore. Perché in fondo possiamo considerarli come eterni bambini indifesi, e come tali vanno coccolati e difesi. Soprattutto perché ciò che loro riescono a darci è imperituro e straordinario.

I rumori improvvisi hanno effetti negativi sugli animali, nello specifico sui nostri cuccioli a quattro zampe. Capita, così, ogni anno che molti cani, terrorizzati dai botti acuti, scappano dall’ambiente domestico per trovare rifugio in un posto sicuro, rischiando di perdersi o farsi male.

Quali sono i suoni che infastidiscono i cani? Ce lo siamo mai chiesti? La risposta non così scontata. L’udito dei cani è molto sviluppato di conseguenza l’esposizione a determinati rumori potrebbe spaventarli o danneggiare la loro salute. Se volete saperne di più, non perdetevi la lista dei rumori che disturbano di più i nostri amici a quattro zampe!

I rumori che tormentano i nostri amici cani: ecco cosa succede

I cani riescono a percepire un suono a una distanza quattro volte superiore rispetto a noi, anche suoni emessi a 20-30 metri di distanza. In tutto ciò incide molto la conformazione delle orecchie. Essendo mobili riescono a localizzare la provenienza del suono con precisione, inoltre va segnalato che quanto più sono alte e grandi, tanti più rumori riescono a percepire.

Esplosione di razzi, petardi e altri fuochi d’artificio mettono in agitazione anche il cane più tranquillo. Al rumore dei botti il peloso manifesta il suo stato psico-fisico in modo evidente, con diversi atteggiamenti: orecchie basse, coda tra le zampe, tremore, l’accovacciarsi o il nascondersi dietro o sotto i mobili, e nei casi peggiori fa fare al peloso cose assurde come scappare di casa.

È successo giusto a Capodanno 2020, un episodio di questo tipo in Polonia, dove un pastore tedesco è stato trovato mentre viaggiava seduto su un sedile di un treno dopo essere fuggito di casa spaventato dai fuochi d’artificio. Una storia per fortuna finita bene, ma che è servita da lezione ai proprietari del quattrozampe.

Non solo tuoni e petardi

Tutte le reazioni elencate poco fa sono tutte quelle di un cane che si sente minacciato e quindi in pericolo. Ci sono alcuni fattori genetici che possono giocare un ruolo rilevante nello sviluppare determinate fobie, infatti, alcune razze hanno più paura di altre, come il Lagotto Romagnolo e il Norwegian Buhund.

Ci sono dei cani che appena sentono le sirene spiegate dell’ambulanza cominciano a ululare. Il quattrozampe si comporta così perché la frequenza sonora gli ricorda l’ululato dei suoi simili, il richiamo del branco, proprio come facevano i suoi antenati, i lupi.

Quando un peloso sente passare l’ambulanza, ulula come se stesse per rispondere agli altri cani, per far sentire la sua presenza e comunicare una situazione di possibile pericolo. Le razze che maggiormente reagiscono ululando sono le nordiche, come l’Alaskan Malamute o il Siberian Husky.

I rumori che tormentano i nostri amici cani: ma perché?

La paura dei tuoni è una fobia comune nei cani. Lo stato di ansia di Fido quando c’è un temporale è un meccanismo di autodifesa per via di un rumore improvviso e inaspettato, di cui non riesce a indentificarne l’origine. Un cane, però, a differenza dell’uomo non è capace di calmarsi autonomamente, anzi, se i rumori continuano, come in caso del temporale, aumenta la sua paura. Quello che bisogna fare in questi casi è fornirgli un riparo sicuro, come un trasportino o un box chiuso, nel quale si sentirà protetto, e posizionarlo in un luogo dove i rumori sono quanto più attutiti.

A tutti i proprietari di un cane sarà capitato di alzare la voce in presenza di quest’ultimo, inveendo contro di lui o semplicemente contro terze persone presenti in casa. Quando un quattro zampe sente le grida umane talvolta si indispettisce, altre reagisce sviluppando una sorta di terrore e spavento, che può sfociare in pianto o, nel peggiore dei casi, aggressività.

LEGGI ANCHE >>> Vi siete mai chiesti come vedono i cani? La risposta potrebbe sorprendervi

Urla umane e ambulanze: che paura per fido

Aspirapolvere e fon sono oggetti di uso comune, che per il cane non sono altro che macchine infernali! Il rumore emesso da entrambi gli elettrodomestici è inaspettato, di conseguenza il cane si trova bruscamente a dover fare i conti con un nemico imbattibile, ossia un suono persistente e fastidioso. Può reagire nascondendosi, urinando o tentando di scappare.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base