Anagrafe online, da oggi la svolta: cambia tutto per questi certificati

Cambiamento importante in merito all’anagrafe online per i cittadini ed importanti certificati da oggi, lunedì 15 novembre: i dettagli

Anagrafe online, da oggi la svolta: cambia tutto per questi certificati
pc (fonte foto: StockSnap from Pixabay)

Arriva una importante novità che riguarda i cittadini relativamente all’ambito dell’anagrafe online, disponibile a partire dal giorno lunedì 15 novembre e legato ai certificati: ma di cosa si tratta in particolare?

Temi ed argomenti come quelli dell’anagrafe sono sempre molto importanti, con la possibilità che vi possa essere richiesta di fare accesso a certificati per i cittadini; da lunedì, quest’ultimi potranno farlo, in maniera autonoma e gratuita, online, facendo l’accesso alla piattaforma www.anagrafenazionale.interno.it, o anche – si legge su Ansa.it – attraverso l’indirizzo www.anagrafenazionale.gov.it.

A scaricare in anteprima il primo certificato digitale mediante la piattaforma “Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente” è stato il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

I cittadini iscritti all’anagrafe potranno avere accesso e scaricare diversi certificati sia per se stessi che per un componente della famiglia, e dunque non sarà più necessario andare fisicamente allo sportello.

I certificati in questione, si legge su Ansa.it, sono: nascita; matrimonio; cittadinanza; esistenza in vita; residenza; residenza AIRE; stato civile; stato di famiglia; residenza in convivenza; stato di famiglia AIRE; stato di famiglia con rapporti di parentela; stato libero; anagrafico di Unione Civile; Contratto di Convivenza.

Anagrafe online digitale, come scaricare certificati? Dettagli e informazioni

Importante novità dunque in merito all’anagrafe online e per i cittadini che potranno prendere visione dei certificati in questione senza recarsi allo sportello; rispetto ai certificati digitali, si legge su Ansa.it che fa cenno ad una nota del Ministero dell’Innovazione, non si dovrà pagare il bollo.

I certificati saranno dunque gratuiti, e nei comuni con plurilinguismo saranno disponibili in multilingue. Il rilascio potrà avere anche in forma contestuale, si legge, come ad esempio per cittadinanza, esigenza in vita e residenza, la cui richiesta potrà avvenire mediante un solo certificato.

L’accesso al portale avviene mediante identità digitale, SPID, CIE, CNS; nel caso in cui vi sia una richiesta per un familiare, vi sarà, si legge su Ansa.it, l’elenco dei componenti della stessa per cui è possibile fare la richiesta del certificato.

Disponibile anche l’anteprima del documento al fine di controllare i dati corretti prima di scaricarlo in PDF o di riceverlo mediante la e-mail.

Si legge ancora, in merito alla suddetta nota, che le amministrazioni italiane potranno quindi avere un punto di riferimento unico che raccoglie dati e informazioni anagrafiche, da cui poter reperire dati certi e sicuri al fine di erogare servizi integrati e in modo maggiormente efficiente.

LEGGI ANCHE >>> Bollette online, risparmiare tempo ma non solo: perché conviene?

In virtù dell’anagrafe nazionale unica, tutti gli aggiornamenti su ANPR saranno consultabile subito dagli enti pubblici, Agenzia delle entrate, Inps, Motorizzazione civile.

Qui, su ANPR, è possibile leggere nel dettaglio ed approfondire il progetto che ha portato a tali importanti novità e i relativi vantaggi, tra le altre cose.