Winter, il delfino del film è morta: una storia drammatica e vera a metà

Il delfino Winter, famosa per essere stata la protagonista del film, era malata e in cura per una sospetta infezione gastrointestinale. È morta giovedì sera.

Winter (Google Images)
Winter (Google Images)

Winter, l’amata star dei film la cui storia di resilienza con una coda protesica e la recente malattia hanno catturato l’attenzione di tutto il mondo, è morta intorno alle ore 19:45 di giovedì 11 novembre.

Il decesso sarebbe avvenuto quando veniva preparata per un intervento chirurgico esplorativo. Per curare un blocco intestinale al Clearwater Marine Aquarium, dove si trovava da 16 anni. Era diventata un’attrazione molto popolare nell’acquario. Viveva nella sua piscina con altri due delfini, Hope e PJ.

Come è morta il delfino Winter?

A raccontare come è morta è stato il personale dell’acquario. Questi hanno notato che il delfino ha smesso di mangiare e ha iniziato a comportarsi in modo diverso dal 1° novembre. Secondo quanto riferito, è stata curata 24 ore su 24 per un’infezione gastrointestinale. 

All’inizio avrebbe risposto agli antibiotici, iniziando a stare meglio. Ma giovedì le cose sarebbero radicalmente cambiate. È stato detto che un team di circa 15 veterinari e tecnici stava preparando il mammifero per “l’ultimo disperato intervento chirurgico” quando la sua pressione sanguigna è aumentata e la respirazione è diventata pesante.

A stabilire le cause precise della morte sarà l’autopsia. Tuttavia si sospetta che il decesso sia stata una conseguenza di un’insufficienza cardiaca. La storia di Winter è stata travagliata ed è finita per essere il soggetto dell’omonimo film del 2011 e del suo sequel.

La storia di Winter

Winter è stata trovata nelle acque costiere della Florida il 10 dicembre 2005. Era rimasta intrappolata in una trappola per granchi, che le ha provocato la perdita della coda. La corda in cui era impigliata ha interrotto l’afflusso di sangue alla sua coda, costringendola ad amputarla.

In seguito è stata portata al Clearwater Marine Aquarium, dove è stata ospitata per quasi 16 anni. E’ stata chiamata così perché è stata trovata a dicembre, in un mese invernale. La struttura ha fatto diverse modifiche per accoglierla, inclusa una nuova piscina da 80.000 galloni.

La perdita della coda ha fatto sì che Winter nuotasse in modo innaturale, con la coda che si muoveva da un lato all’altro invece che su e giù. Di conseguenza, Winter è stata dotata di una coda artificiale, ovvero in silicone e plastica. Per fare in modo che nuotasse normalmente.

Dopo essere stata la protagonista di un libro, è stato realizzato un film basato sulla sua storia drammatica. La pellicola è stata rilasciata nel 2011 dove Winter ha interpretato se stessa. Il film è stato girato proprio nell’acquario che l’ha accolta, ma anche in altre località in Florida. Il sequel è uscito nelle sale nel 2014 e introduce Hope, il delfino che ha vissuto con Winter.