Lutto nel ciclismo: addio ad una leggenda di questo sport

Tremendo lutto per il mondo del ciclismo e dello sport in generale. Poche ore fa è scomparso Gian Carlo Foresti. Protagonista di tante vittorie.

Lutto nel ciclismo
Lutto nel ciclismo

Il mondo dello sport è stato colpito dalla terribile notizia della scomparsa di Gian Carlo Foresti. Sulla sua bici si è tolto grandissime soddisfazioni. Cosa che lo rendono uno dei protagonisti di questo sport. Una carriera lunghissima che lo ha portato a girare tutta l’Italia.

Nella sua storia ha percorso il giro del Lazio, della Puglia e della Basilicata. Inoltre, ha anche indossato la maglia azzurra per una gara internazionale a Ginevra. In quella occasione ha sostituito il campione del mondo Ghidini. Di fatto, queste con le altre vittorie, lo rendono uno dei protagonisti di questo sport.

L’ex ciclista è morto all’età di 96 anni. Nessuna notizia per quanto riguarda la causa del decesso. Possiamo dire che la sua vista sia stata all’insegna delle due ruote. Una passione che è partita da lontano. Vediamo come.

Lutto nel ciclismo: Gian Carlo Foresti e la passione per la bici

Certe volte, il destino di una persona sembra segnato dall’inizio. Per Foresti, la bicicletta è stata importante da momento in cui gli venne regalata dallo zio Spinelli. Da quel momento, ha capito quale sarebbe stato il suo destino. Con la bici ha raggiunto tante vittorie, spalmate su tutto l’arco della carriera. Le grandi prestazioni hanno segnato già dal dopoguerra.

Foresti è diventato professionista dal 1974 al 1981 lasciando un segno indelebile nella storia di questo sport. L’ultimo saluto è dato dall’intero mondo centese. Un ultimo saluto sentito e doveroso per un atleta che, da dopo la guerra, non ha mai smesso di regalare prestazioni esaltanti in sella alla sua compagna di viaggio.

LEGGI ANCHE >>> MotoGP, terribile lutto: il pilota italiano si è spento all’improvviso

La storia di Foresti è stata di esempio a molti ciclisti venuti dopo. Una carriera fatta di sacrificio e tanto impegno. Pochi giorni fa ha lasciato i suoi compagni e la sua famiglia che sicuramente lo ricorderanno con tantissimo affetto.