Internet casa, come trovare una buona offerta: dettagli e consigli

Come trovare una buona offerta a proposito di internet casa a seconda delle esigenze di connessione: i dettagli e i particolari al riguardo.

Internet casa, come trovare una buona offerta: dettagli e consigli
Internet casa (fonte foto: AdobeStock)

Le esigenze degli utenti, con il trascorrere del tempo e in virtù di un costante avanzamento tecnologico cambiano, dunque sono in molti a domandarsi quali possano essere i criteri di una buona offerta internet casa, a seconda delle necessità inerenti alla connessione: dettagli, consigli e particolari in merito.

In Italia, le tecnologie di connessione maggiormente diffuse sono “FTTC” e “FTTH”, due acronimi in cui, non a caso, gli utenti si imbattono spesso quando si parla di connessione in fibra ottica.

Le suddette, sono due sigle che indicano diverse modalità di connessione; la prima, ovvero “FTTC”, ha il significato di “Fiber To The Cabinet”, “fibra fino all’armadio“, intendendo quello stradale; con la seconda, “FTTH“, si intende “Fiber To The Home”, ovvero “Fibra fino a casa”, cioè tra le mura domestiche.

La velocità massima di connessione in Italia è pari a 2500 mega, mentre quella più diffusa è di 1000 mega. La scelta inerente alla modalità della connessione e della relativa velocità cambia a seconda delle specifiche esigenze dell’utente.

Internet casa, velocità della connessione: valutazioni ed esigenze

Un numero sempre maggiore di attività sono realizzate a casa, ed internet in tal senso è ormai un elemento imprescindibile e irrinunciabile per tutti gli utenti o quasi, e a maggior ragione è importante, quando occorre considerare le offerte internet casa, comprendere e riflettere sulla velocità di connessione.

Gli aspetti da considerare riguardano i tipi ti attività che coinvolgono gli utenti, basti pensare alla fruizione di contenuti in video streaming, o a quanto sia diventato importante, nel periodo della pandemia, avere una buona connessione per navigare e svolgere mansioni lavorative in smart working.

In linea generale, i parametri da considerare dipendono dunque dalle esigenze di ciascuno. Nel caso di un utilizzo semplice legato alla navigazione e all’utilizzo della posta elettronica, i valori medi sono tra i 10 e 20 Mbps in download e tra i 3 e i 5 Mbps in upload.

Nel caso dei servizi streaming on demand come ad esempio Netflix, la velocità minima consigliata è di 0,5 Mbps, ma il discorso cambia in rapporto alla qualità dell’immagine. Per quella base, occorre una velocità minima di 1,5 Mbps, in alta qualità di 5 Mbps mentre l’Ultra HD richiede un minimo di 25 Mbps in download.

Applicazioni e programmi per effettuare videochiamate, quali ad esempio Skype o Zoom, mediante cui confrontarsi con i propri colleghi, cambiano in base alla quantità di partecipanti alla conversazione.

In una video call con un solo partecipante, occorre una velocità minima di 128 Kbps in upload e download, con quella generalmente consigliata che viaggia però su 300 Kbps. Discorso diverso se si effettuano videochiamate con un maggior numero di partecipanti; in tal caso occorrono 1,2 Mbps in download e 512 kbps in upload.

Se in casa vi sono appassionati di gaming online, la velocità di connessione consigliata varia tra i 3 e i 5 Mbps, generalmente.

Internet casa, come effettuare la ricerca di una buona offerta?

A seconda delle esigenze e delle necessità di ciascun utente in relazione alla modalità e alla velocità di connessione, dunque, un elemento importante e centrale riguarda il poter effettuare la ricerca di una buona offerta internet.

Proprio in virtù delle diverse esigenze, l’offerta si sta via vai segmentando ed è dunque essenziale per l’utente trovare e scegliere quella più adatta. Basti pensare, ad esempio, che nelle città, spesso e in merito alla modalità “FTTH”, vi è la possibilità di sottoscrivere la fibra ottica a prestazioni molto elevate.

Un fattore importante per tutti coloro che sono alla ricerca delle offerte internet più vantaggiose, è rappresento dai siti di comparazione, come Segugio.it, attraverso cui i consumatori, confrontando le diverse proposte raccolte in seguito alla ricerca fatta, possono ridurre le piccole e grandi spese della vita quotidiana.

criteri da tener presente riguardano di certo la velocità di connessione, tanto in download quanto in upload, onde evitare ripercussioni sulla navigazione e sulle attività da svolgere quando si è connessi.

Un elemento da poter considerare riguarda eventuali aggiunte all’offerta, ovvero ad esempio vantaggi quali la connessione sicura, una eventuale casella mail o ancora la presenza di un ruoter nella promozione.

Un elemento essenziale riguarda la copertura e il relativo grado proposto dalla compagnia, così da poter sfruttare il servizio pagato al massimo e senza limitazioni.

Talvolta, e nel corso del tempo, sono promosse e vi è disponibilità sul mercato alcune offerte speciali anche su base regionale. Le offerte internet – casa partono da un prezzo minimo di 19,95 euro al mese.