Terremoto, il Sud Italia trema ancora: scossa avvertita dalla popolazione

La terra trema ancora una volta. Questa volta ad essere colpito è il Sud Italia. I residenti hanno avvertito distintamente il terremoto.

Terremoto in provincia della Basilicata
Terremoto in provincia della Basilicata

Dopo che a fine settembre si erano verificate una serie di scosse di terremoto nel Nord Italia, precisamente nella zona intorno a Treviso. Questa volta l’area colpita è il mezzogiorno. Nella tarda mattinata di oggi, lunedì 11 ottobre, si è registrata una scossa di terremoto di magnitudo 3.4 in provincia di Potenza.

Secondo i sismografi dell’Istituto nazionale geofisica e vulcanologia, l’epicentro del sisma è stato Campomaggiore. Si tratta di un piccolo comune italiano di 794 abitanti in provincia del capoluogo della Basilicata. Secondo le prime informazioni, pare che la scossa sia stata avvertita anche in Puglia.

L’orario in cui è stato avvertito il sisma è stato alle ore 13.33, con coordinate geografiche che hanno una latitudine di 40.558 e una longitudine di 16.12. La profondità della scossa è stata rilevata di 36 km. Per il momento non ci sono state segnalazioni in merito a possibili danni a cose o persone.

Terremoto in provincia di Potenza: ecco dove è stata avvertita la scossa

Come abbiamo detto, verso ora di pranzo è stata registrata una scossa di terremoto dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv) nella regione italiana Basilicata. L’area coinvolta è quella a cavallo tra le province di Matera e Potenza, precisamente nella zona rinomata delle Dolomiti lucane.

L’epicentro, come detto, è stato il piccolo comune di Campomaggiore, con ipocentro di 10 chilometri. Le località messe in allarme dalla scossa sono quelle di Castelmezzano, Pietrapertosa, Albano di Lucania, Calciano, Oliveto Lucano, Accettura e Garaguso. Tutti paesi della Basilicata.

LEGGI ANCHE >>> Terremoto, scossa fortissima: si teme un disastro

Il sisma è stato avvertito anche in diverse zone della Puglia, precisamente quella a confine con la Basilicata. Parliamo di città come Gravina, Altamura e Gioia del Colle. Per quanto riguarda le prime indiscrezioni, i Vigili del fuoco non hanno denunciato danni. Tuttavia, la sala operativa dei soccorsi rimane a disposizione per chiunque ne avesse bisogno.