Bolletta e lavastoviglie, si può risparmiare? Il trucco che pochi conoscono

I grandi elettrodomestici hanno un grande impatto sulla bolletta. Uno di questi è la lavastoviglie. Ci sono modi per risparmiare? Scopriamolo insieme.

Bolletta e lavastoviglie (AdobeStock)
Bolletta e lavastoviglie (AdobeStock)

I grandi elettrodomestici corredano la casa di milioni di persone. Questi sono indispensabili per l’economia quotidiana di una abitazione. Dal frigorifero alla lavatrice fino alla lavastoviglie. Il consumo è molto importante ed ha un impatto incredibile sulle bollette della corrente.

Se alcuni grandi elettrodomestici sono, praticamente, obbligatori. La lavastoviglie non è una di quelle. Alcune abitazioni ne sono sprovviste ma chi ha a disposizione tale elettrodomestico non può farne a meno. La lavastoviglie è veloce, pratica e rende tutto più facile.

Inevitabilmente, come accade spesso, c’è il rovescio della medaglia. Questo è rappresentato dal brutale impatto sulla bolletta della corrente. Per questo motivo, i consumatori cercano in ogni di avere un risparmio. Vediamo come procedere per continuare ad utilizzare questo elettrodomestico ma con un consumo ridotto.

Bolletta e lavastoviglie: ecco come risparmiare

Con l’aumento, probabile, delle bollette tutti i cittadini cercano di risparmiare in qualunque modo. I grandi elettrodomestici sono di difficile gestione perché devono essere utilizzati praticamente sempre.

La lavastoviglie è una di questi anche se il suo utilizzo non è continuo ma il consumo è sicuramente pesante. Come riportato da firenzetoday.it, ci sono alcuni consigli utili che permetterebbero di abbassare i consumi. Ecco cosa fare:

LEGGI ANCHE >>> Come risparmiare in casa? Occhio a questo particolare dettaglio

  • Il modello da scegliere è fondamentale. Attenzione alla classe energetica, da A+ in su assicura un risparmio energetico. Inoltre, alcuni modelli hanno la capacità di individuare il programma da utilizzare così da ridurre gli sprechi.
  • L’utilizzo della lavastoviglie. Questo deve avvenire con un carico pieno. Evitare di riempirla a metà o sovraccaricarla anche per non dare problemi alla macchina.
  • Adattarsi in base allo sporco. con stoviglie tanto sporche meglio utilizzare un programma ecologico. Questo permetterebbe di avere basse temperature così da ridurre i consumi. Cosa che non avverrebbe con le alte temperature.
  • Pulizia e manutenzione. Il funzionamento corretto e il relativo risparmio passa anche dalla pulizia e dal corretto funzionamento di scarico e filtri. Inevitabile passare da un’operazione fastidiosa ma necessaria. Tutto per evitare problemi di costi sia in bolletta che di manutenzione operata da un tecnico.
  • Evitare programmi non necessari. Il pre-risciaquo può essere evitato tramite la pulizia manuale di stoviglie che hanno dei residui di cibo. Basterà passarli sotto l’acqua corrente. Così da passare direttamente al lavaggio più importante.