Bolletta e lavatrice, come risparmiare? Il trucco a cui pochi pensano

Con una bolletta salata, risparmiare può diventare molto importante: come farlo con la lavatrice? In pochi pensano a questa opzione

Bolletta e lavatrice, come risparmiare? Il trucco a cui pochi pensano
Lavatrice (fonte foto: AdobeStock)

C’è sempre grande attenzione in merito al tema del risparmio in bolletta, sopratutto quando questa può essere talvolta particolarmente salata: tra le mosse che i tutti possono fare per provare a risparmiare, vi è anche una opzione relativa all’utilizzo della lavatrice. Ma di che cosa si tratta nello specifico?

Il tema della bolletta e dei consumi spesso si lega, per ovvi e comprensibili motivi, alla necessità di tagliare alcune voci di spesa, sopratutto se si possono prendere in considerazione alcuni piccoli cambiamenti per quanto riguarda la gestione della casa. 

Potrebbe infatti essere possibile mettere da parte mese per mese un po’ di denaro, o se non altro ridurre le voci di spesa, prestando attenzione ai consumi degli elettrodomestici, e in questo caso particolare di cui si sta parlando, della lavatrice.

Bolletta, risparmiare prestando attenzione alla lavatrice: di cosa si tratta?

Ottimizzare le prestazioni della lavatrice provando a contenerne i consumi può essere una buona opzione da considerare per risparmiare sulla bolletta e provare ad incidere proprio sui consumi alti.

Il primo aspetto da tener presente è relativo alla tecnologia, nei casi in cui si possegga una lavatrice più vecchia; qualora sia possibile vi sono delle opzioni anche a buon mercato da considerare, elettrodomestici a basso consumo. In tal caso, come si legge su proiezionidiborsa.it, si potrebbe dare un’occhiata a quelli con classe energetica A, A+ e cosi via.

Un altro aspetto da tener presente è quello inerente alla pulizia attenta e costante dell’elettrodomestico, un impegno non particolarmente gravoso, poiché come si legge su proiezionidiborsa.it, può bastare un lavaggio del filtro ogni due mesi con prodotti specifici per tale operazione.

Prestando attenzione a tale impegno, la lavatrice potrà durare maggiormente, ma tuttavia il dettaglio da tenere presente è un altro, si legge.

A tal riguardo infatti, viene sottolineato ch è il prelavaggio ad incidere molto sui costi in bolletta. Quando si opta per un ciclo che lo prevede, il consumo dell’elettrodomestico è maggior sia per quel che riguarda l’acqua che l’elettricità.

Tale opzione è necessaria quando si ha a che fare con una biancheria sporca in modo particolare, ed ove mai fosse un’operazione a cui non si può rinunciare, il consiglio, si legge su proiezionidiborsa.it, è quello di avviare la lavatrice per circa 10 minuti, poi spegnerla per un’ora permettendo al bucato di restare in ammollo.

Dopo il giusto tempo trascorso, si potrebbe poi avviare il normale ciclo di lavaggio.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo