Lui è Giovanni, suo nonno è il cantante più amato d’Italia: chi è?

Giovanni è tra i pochi a poter vantare un papà e un nonno tra le leggende della musica italiana: nel suo futuro ci sono Amici e/o X Factor?

Giovanni Antonacci (Instagram)
Giovanni (Instagram)

Giovanissimo, ma con una marcia in più: Giovanni ha tutti gli ingredienti per essere una star televisiva e per sfondare nel mondo della musica. Sia caratteriali, estetici e artistici che, passateci la scelta lessicale, “genetici”.

Non l’avete riconosciuto? Il papà e il nonno sono due leggende intramontabili e ancora amatissime della musica italiana. La sua è una carriera già lanciata, oppure dovrà comunque passare per il cursus honorum di Amici o X Factor? Ecco di chi si tratta.

Giovanni Antonacci, un futuro già scritto o tutto da scrivere?

Il suo cognome è Antonacci. Ma questo spiega solo a metà le sue illustri discendenze. Giovanni è infatti figlio di Biagio Antonacci, ma anche di Marianna Morandi, ex consorte del cantautore e figlia di Gianni Morandi. Papà e nonno sono evidentemente due nomi di massima caratura nel panorama musicale del nostro paese, e potrebbero lasciare la propria eredità proprio a Giovanni.

Classe 2001, Giovanni Antonacci ha appena compiuto vent’anni e pare avere già le idee molto chiare. Del resto, gli ha aperto la strada il fratello maggiore Paolo, anch’egli dedicatosi proficuamente alla musica. Nato nel 1995, è già autore che scrive canzoni per molti artisti di primo piano.

Il talento, evidentemente, non salta una generazione. Ma può davvero essere così diffuso in una genia familiare che quasi obbliga a dedicarsi alla musica? Intervistato da Cosmopolitan, Antonacci jr ha ribadito di essere interessato a partecipare a talent come Amici e X Factor. Avrebbe anche già scelto.

LEGGI ANCHE >>> Jasmine Carrisi, il suo ex fidanzatoè il figlio di Biagio Antonacci? La verità

Non avrebbe dubbi, sceglierebbe il programma di Maria De Filippi. Amici, a suo avviso sarebbe maggiormente formativa, andando incontro a quella che sente ancora come una sua necessità: «È più lungo, ci sono le lezioni, è una vera e propria scuola». Il suo genere d’elezione? Il rap e la trap. Tocca prepararsi ad un suo scoppiettante debutto sul palco di Canale 5? Pare proprio di si.