Covid, situazione critica: stanno morendo tanti bambini

La situazione Covid in Indonesia sembra essere fuori controllo. Ogni settimana muoiono tanti bambini ma gli esperti dicono che il virus è solo una parte del problema.

Covid, Indonesia (GettyImages)
Covid, Indonesia (GettyImages)

Con l’arrivo della variante Delta le zone del Sudest asiatico è stato colpito pesantemente. Le zone interessate sono la Thailandia, Malesia, Myanmar e Vietnam. L’Indonesia, però, è il quarto Paese con più abitanti al mondo e a luglio i numeri per il Covid l’hanno fatta diventare la nazione principale della pandemia.

Una situazione davvero drammatica se si pensa anche al fatto che muoiono circa 100 bambini a settimana. Una situazione raccontata dal New York Times specificando come la nazione abbia il tasso di mortalità più alta del pianeta. Un momento di disperazione sottolineato anche dal dottor Aman Bhakti Pulungan che è a capo della società pediatrica del luogo.

Il dottor Aman ha specificato come molti bambini colpiti abbiano avuto meno di 5 anni. E dal 12 luglio siano morti oltre 150 bambini. Secondo gli esperti, questo dato è solo, in parte, condizionato dal virus perché ci sarebbero altri problemi alla base dei decessi.

Covid, incubo in Indonesia: cosa sta accadendo

La nazione indonesiana, come altri paesi, non vaccina i bambini con età inferiore ai 12 anni. Da poco ha iniziato a vaccinare nella fascia compresa tra i 12 e i 18 anni. La situazione di vaccinazione generale non è delle migliori. Solo il 16 per cento ha ricevuto la prima dose mentre il 6 per cento ha completato il ciclo di dosi.

Vediamo un evidentemente problema di persone che non procedono al vaccino. E oltre a malattie pregresse, come sottolinea il dottor Aman, le strutture sanitarie sono al collasso. Il medico ha detto: “Se i bambini si ammalano non abbiamo dove portarli. I pronto soccorso sono ingolfati dagli adulti, che devono aspettare giorni per essere curati.” Non potendo restare in ospedale, vengono mandati a casa dove possono contagiare i bambini.

Altra cosa sottolineata dal dottore è che non c’è rispetto per i protocolli sanitari. I bambini muoiono anche perché ci sono tradizione che vengono rispettati. Queste portano i parenti e vicini di casa a condurre la stessa vita di prima. Il contatto con tante persone aumenta la probabilità di contagio e i bambini rischiano tantissimo.

La gestione pandemica sta ricevendo tantissime critiche. Alexander Raymond Arifianto, ricercatore della S. Rajaratnam School of International Studies di Singapore ha detto: “Sin dal principio il governo non ha preso seriamente la pandemia”. Infatti il presidente Joko Widodo non ha imposto da subito il lockdown per non incidere sull’economia. Ora ha solo messo delle restrizioni sul distanziamento e sulle attività commerciali ma contemporaneamente ha allentato altre situazioni.

LEGGI ANCHE >>> Covid e ambiente: morto Karapiru in Brasile, il legame con la pandemia

Il caso Indonesiano sembra essere vicino al collasso. I numeri aumentano e sembra davvero difficile contenere tutto. Vedremo se ci sarà una svolta positiva oppure la situazione andrà sempre più peggiorando.