Lutto per l’attrice dei Cesaroni: “È un vuoto devastante”

Gravissimo lutto per Alessandra Mastronardi. E’ venuta a mancare la cugina a soli 32 anni. Il ricordo dell’attrice è straziante.

Lutto (AdobeStock)
Lutto (AdobeStock)

Bruttissima perdita per la famiglia di Alessandra Mastronardi. L’attrice ha perso la cugina di 32 anni, Valentina De Icco. La notizia è stata data dalla stampa locale e si è diffusa molto rapidamente.

La giovane donna soffriva dall’adolescenza di sclerodermia, proprio questa è stata la causa del decesso. E’ una patologia cronica a eziologia sconosciuta in cui la contemporanea presenza di anomalie del sistema immunitario e d i alterazioni del distretto vascolare porta allo sviluppo di fibrosi.

La notizia ha colpito profondamente l’attrice che ha scritto un saluto davvero forte e straziante. Le parole sono state date dal suo account Instagram e che fanno comprendere il grandissimo affetto che aveva nei confronti di Valentina. Un dolore atroce che sta vivendo tutta la famiglia Mastronardi.

Lutto per Alessandra Mastronardi: la dolce dedica

Una lunga didascalia quella che ha voluto regalare la Mastronardi alla cugina scomparsa. Parole piene di affetto e dolore per una scomparsa precoce. E che fanno capire anche la tanta sofferenza provata da Valentina che ha lottato duramente contro questa patologia ma che, alla fine, si è dovuta arrendere.

Ha scritto: “Quindi noi adesso senza di te cosa dovremmo fare? Tu ora sei libera, tu ora puoi correre felice senza sentire la fatica, tu ora puoi sorridere senza sentirti in imbarazzo, tu ora puoi viaggiare oltre i confini, tu ora puoi tutto! E noi? Che dovremmo fare noi? Che restiamo qui, abbandonati, con questo vuoto che hai lasciato, freddo, improvviso, devastante”.

LEGGI ANCHE >>> Lutto nel mondo dello spettacolo: morto il famoso regista

Un lutto terribile, le sue parole non finiscono qui e si focalizzano sul fatto che la cugina gli abbia dato l’insegnamento di godere ogni momento della vita. E promette: “Lo faremo, te lo prometto, ma oggi il freddo nelle ossa è più forte di tutto. Che la tua immagine resti impressa per sempre in questo universo tecnologico che forse, in qualche strano modo, vince anche la morte. A te.