Green Pass obbligatorio: come dovrà comportarsi chi non ce l’ha

La polemica sul Green Pass impazza. Ora il Governo ha deciso di renderlo obbligatorio per tante attività. Ma se un cittadino non lo ha, cosa potrà fare?

Green Pass obbligatorio (AdobeStock)
Green Pass obbligatorio (AdobeStock)

La certificazione verde sta facendo molto discutere. L’ultimo decreto del Governo la rende obbligatorio per tantissime attività. Molti che non vogliono vaccinarsi hanno manifestato contro questa decisione.

Un discorso quello sulle vaccinazioni molto delicato. Il Governo spinge affinché tutti procedano alla somministrazione del vaccino ma questo sembra non funzionare. Ecco perché dal 6 agosto per svolgere tantissime attività bisognerà aver fatto una di queste cose: una dose di vaccino, tampone negativo 48 ore prima o guariti dal Covid nei 6 mesi precedenti.

Una di queste cose permetterebbe di essere sostanzialmente liberi di fare ciò che si vuole. Dai numeri mostrati da Sky, quelli che hanno diritto al Green Pass attraverso il vaccino sono 335 milioni di persone. Chi lo ha a disposizione tramite guarigione sono 1,5 milioni mentre chi ha fatto il tampone sono 25 milioni. Ora andiamo a vedere cosa si potrà fare e cosa no senza la certificazione verde.

Green Pass: cosa si potrà fare

Le attività che si potranno svolgere saranno tantissime. Ricordiamo che, per chi volesse vaccinarsi, basterà una sola dose. Andiamo a vedere nel dettaglio cosa si potrà fare e cosa si potrà fare senza certificazione.

Con il Green Pass, in vigore dal 6 agosto dai 12 anni in su, si potrà andare alle terme, al ristorante al chiuso e godere degli spettacoli all’aperto. Ma non è finita qui, si potrà fare attività fisica in palestra o piscina. Partecipare a fiere, congressi e concorsi. Partecipare ad attività di svago come andare allo stadio, teatro e cinema. E per chiudere il discorso si potrà andare anche ai musei, sale gioco e parchi divertimento.

LEGGI ANCHE >>> Green Pass, l’allarme della Polizia Postale: se è così è una truffa

Escluse dal discorso le discoteche che, con o senza certificazione, resteranno chiuse. Al momento il provvedimento non tocca scuole, luoghi di lavori e trasporti. Per quelli servirà una nuova analisi che si potrebbe avere a settembre. Come vediamo, il Green Pass è fondamentale per svolgere qualsiasi cosa. Chi non lo ha a disposizione, avrà molti problemi dal 6 agosto a svolgere tante attività.