Alessandro Gassmann, il ricordo commuove i fan: “Sempre con me”

Alessandro Gassmann commuove i fan con il ricordo di una persona speciale. La dedica dell’attore è arrivata sul suo account Twitter.

Alessandro Gassmann (Getty Images)
Alessandro Gassmann (Getty Images)

E’ uno degli attori e registi più apprezzati sul grande schermo. Alessandro Gassmann, infatti, è uno di quegli artisti che è riuscito a scrollarsi di dosso il peso del cognome. Nato il 24 febbraio a Roma, è figlio del celebre Vittorio Gassmann e dell’attrice Juliette Maynie.

A differenza dei genitori, Alessandro non voleva intraprendere la carriera dell’attore. Come ha raccontato più volte, lui ed il padre non avevano un buon rapporto. Tuttavia, con il passare degli anni le cose sono cambiate radicalmente. Alessandro e Vittorio iniziano a parlare e, quando il giovane Gassmann aveva solo 17 anni, viene iniziato dal padre alla recitazione.

Proprio oggi, 29 giugno, ricorre l’anniversario di morte di Vittorio Gassmann. Sono passati esattamente 21 anni da quando si è spento nella sua casa di Roma. Proprio in questo giorno, Alessandro ha decido di fare un tributo al padre e maestro di vita.

Alessandro Gassmann, il messaggio per il padre Vittorio

Nel giorno del 21° anniversario di morte di Vittorio Gassmann, il figlio Alessandro ha voluto celebrarlo con una dedica speciale. L’attore e regista romano, ha pubblicato su Twitter una foto del padre con scritto: “21 anni senza di te – si legge – ma sei sempre con me”.

Vittorio Gassmann, per molti “il Mattatore”, è considerato uno dei più grandi esponenti del cinema italiano. Un artista versatile, solido e magnetico, capace di passare dalla comicità alla drammaticità con estrema facilità.

Nell’arco della sua vita, ebbe tre mogli: Nora Ricci, Shelley Winters e Diletta D’Andrea. La mamma di Alessandro Gassmann, Juliette Mayniel, fu un’importante compagna per Vittorio, ma che non sposò mai. Inoltre, ebbe molte altre relazioni. Per questa sua libertà, fu molto criticato dalla stampa dell’epoca.

LEGGI ANCHE >>> Gassmann, duro sfogo social: “E’ tornato il medioevo”

Presumibilmente, Vittorio era affetto da una sindrome bipolare, una malattia psichiatrica. Morì a 77 anni il 29 giugno 2000 nella sua casa di Roma per un attacco cardiaco registrato durante la notte. I funerali si svolsero due giorni dopo nella Capitale, alla presenza di tantissime personalità del mondo del cinema e dello spettacolo.