Denise Pipitone, giornalisti di Chi l’ha visto? aggrediti a Mazara

Continuano le ricerche a Mazara del Vallo per trovare Denise Pipitone. Alcuni giornalisti di Chi l’ha visto? però sono stati aggrediti.

Denise Pipitone (Google Images)
Denise Pipitone (Google Images)

C’è qualcosa che non quadra a Mazara del Vallo dove proseguono le ricerche per ritrovare Denise Pipitone. Da anni infatti perdura in città un clima di omertà da parte di alcune fette della popolazione. La bambina è stata rapita ormai 17 anni fa e sembra strano come nessuno abbia visto nulla.

Oggi però il castello di carte sembra che stia finalmente per crollare. Una persona, infatti, ha inviato all’avvocato Frazzitta una lettera dove ha raccontato alcune cose che avrebbe visto che potrebbero cambiare definitivamente le carte in tavola.

Denise Pipitone: si continua a cercare

In particolare, secondo le prime indiscrezioni, nella lettera vi sarebbe una ricostruzione degli attimi successivi al rapimento. Questa persona, infatti, avrebbe visto Denise Pipitone urlare in una macchina con tre uomini. La missiva naturalmente è al vaglio degli inquirenti e si cerca di capire se vi siano i margini per dare una svolta alle ricerche.

Intanto nella giornata di ieri, a Mazara del Vallo, è accaduto un fatto sicuramente molto grave. Alcuni giornalisti di Chi l’ha visto? sono stati aggrediti. Delle persone hanno urlato contro di loro: “Pezzi di m.”. La conduttrice della trasmissione. Federica Sciarelli, ha commentato la cosa come un gesto non bello, ma allo stesso tempo ha anche sottolineato come a Mazara del Vallo ci siano anche tante brave persone che stanno collaborando per trovare Denise.

LEGGI ANCHE >>> Denise Pipitone, clamorosa accusa a Mattino Cinque: cosa c’è dietro il mistero

Certamente questa situazione è ai limiti del grottesco. Si spera che presto Piera Maggio possa riabbracciare la sua bambina dopo anni di sofferenza. La risoluzione del caso, ogni giorno che passa, sembra allo stesso tempo più vicina e più lontana.