Amazon, adesso si potrà pagare in contanti: ecco come funziona

Il colosso mondiale di e-commerce apre ad una dirompente innovazione: per gli acquisti Amazon si potranno usare i contanti. Come?

Amazon (Getty Images)
Amazon (Getty Images)

Ancora una volta, Amazon si innova, e con la nuova feature promette di stravolgere nuovamente il mondo dell’e-commerce. L’innovazione è già qui.

Potete constatarlo voi stessi dal profilo per la popolare piattaforma per gli acquisti online, nella sezione dei pagamenti per il proprio ordine. Da oggi, sarà possibile pagare un ordine anche in contanti. Ma come funziona?

Pagare in contanti per gli acquisti Amazon: come funziona

Innanzitutto, tocca sgombrare il campo da alcune ipotesi che potreste aver già fatto. No, per i pagamenti in denaro fisico non saranno coinvolti i corrieri, già oberati di lavoro e sul piede di guerra sindacale. Niente “cash in hands” all’arrivo del prodotto, dunque.

Sarà invece il cliente stesso a doversi recare in un punto vendita affiliato deputato ai pagamenti in contanti, entro il termine di 48 ore dall’ordine. L’unica adesione all’iniziativa, per il momento, viene dalla Western Union, azienda di servizi finanziari e di comunicazioni statunitense.

Per ora, si tratta di accessibilità limitata nel nostro paese, soprattutto per chi vive nei piccoli centri. Una volta raggiunta una filiale della Western Union, bisogna presentare il codice ricevuto via email e poi procedere al pagamento.

Un processo, dunque, abbastanza più articolato rispetto al semplice click, che ha suscitato qualche perplessità.

Ma Amazon ci tiene a rassicurare: con il nuovo metodo di pagamento non ci sarà alcun ritardo nella spedizione dell’ordine. Dal momento che il pagamento sarà portato a compimento, l’acquisto seguirà il consueto iter, con le stesse tempistiche. Sarà anche possibile tracciare lo stato dell’ordine dal vostro profilo, su web o dall’applicazione.

LEGGI ANCHE >>> Amazon vittima di truffa: alcuni marchi banditi dal sito

Quanto prenderà piede la novità in un paese come il nostro, con atavici ritardi infrastrutturali ma anche restio al diffondersi dei pagamenti elettronici? Lo vedremo.