Tentano di rapinarlo, dramma per un 14enne: il padre non sa ancora nulla

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:40

Un uomo malato di Covid sta lottando tra la vita e la morte. Il figlio 14enne però è stato protagonista di un episodio drammatico.

Covid, è in terapia intensiva_ gli uccidono il figlio di 14 anni (AdobeStock)
Ragazzo con coltello – immagine di repertorio (AdobeStock)

Tutta Londra si è stretta intorno alla famiglia Maatou, che sta vivendo un dramma dietro l’altro. Nella giornata di ieri, infatti, il piccolo di casa, Fares, di soli 14 anni ha subito un tentativo di rapina finito poi in tragedia. Il ragazzino era cieco ad un occhio a causa di un incidente da piccolo.

Nella giornata di ieri si trovava fuori una pizzeria quando è stato avvicinato da 5 malviventi che volevano derubarlo. Secondo le prime ricostruzioni uno di loro aveva un coltello e un altro una mazza di ferro. Fares Maatou è stato quindi accoltellato e lasciato a terra esanime.

Il padre malato di Covid ancora non lo sa

I passanti hanno cercato di soccorrerlo, ma c’è stato ben poco da fare. È stato poi dichiarato morto alle 16:30. Il ragazzino indossava ancora la sua uniforme scolastica quando è stato aggredito. Secondo i media inglesi però il padre di Fares non avrebbe ancora appreso la terribile notizia.

L’uomo a sua volta starebbe lottando tra la vita e la morte in terapia intensiva perché malato di Covid. Nelle scorse ore la Polizia ha dato fondo a tutte le proprie risorse per provare a catturare i malviventi che hanno ucciso il povero Fares.

LEGGI ANCHE >>> Il padre di lei non approva la relazione, i fidanzatini consumano il dramma

Da poco è stato annunciato che sarebbero stati presi e messi in stato di arresto tre ragazzi. Due di questi sarebbero accusati di omicidio. A rendere il tutto ancora più macabro è l’età degli aggressori che avrebbero tutti tra i 14 e i 15 anni, quindi in pratica coetanei dello stesso Fares. Da ieri fuori la pizzeria dove si è consumato il crimine è un via vai di gente che deposita fiori, palloncini e biglietti dedicati al ragazzino accoltellato.