Salvini a picco, due partiti pronti al sorpasso nei sondaggi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:52

La Lega di Salvini, secondo gli ultimi sondaggi sta crollando nel gradimento. Due partiti sarebbero già pronti a raccoglierne il testimone.

Matteo Salvini (Getty Images)
Matteo Salvini (Getty Images)

La politica si sa viaggia su un binario sottile e volendo strizzare ogni tanto l’occhio ai sondaggi si può finire con l’uscire pazzi. L’umore del paese nei confronti di un determinato partito, infatti, può variare da un momento all’altro. Questo naturalmente porta ad un travaso di consensi nei confronti di un’altra forza politica.

Il più delle volte i partiti sembrano pagare il loro stare al Governo. A dimostrazione di quanto sia in un certo senso più facile stare dall’altro lato a criticare piuttosto che fare qualcosa di concreto. Questo è accaduto ad esempio ai 5 Stelle, che nell’ultimo biennio ha visto di molto erodere il proprio elettorato in particolar modo dalla Lega, che da oltre due anni è, sondaggi alla mano, il primo partito del nostro paese.

Come dicevamo però, a stare dietro ai sondaggi ci si esce pazzi. L’ultimo, realizzato da Winpoll per il Sole24Ore, evidenzia ad esempio un calo netto della Lega. Il Carroccio al momento, pur restando in testa, godrebbe del 22,2% di consensi. Il partito capeggiato da Salvini, nel 2019 vantava nei sondaggi il 34%, insomma un vero e proprio crollo per i blu.

LEGGI ANCHE >>> “Conte ha fatto dimettere Zingaretti”: la bomba del giornalista

Il sorpasso arriva da destra e sinistra per Salvini

Salvini, infatti, sta pagando la scelta di entrare nel Governo di larghe intese capitanato da Draghi. Il suo elettorato di estrema destra, infatti, starebbe migrando da Giorgia Meloni, unica voce fuori dal coro nell’attuale panorama politico. Fratelli d’Italia, infatti, al momento ha il 19,1% di consensi e sembra pronto al sorpasso nei confronti proprio del Carroccio.

Per Salvini però l’exploit della Meloni non sarebbe l’unico problema. Anche il PD, infatti, con l’arrivo di Letta sembra in netta ripresa, tanto che secondo il sondaggio di Winpoll si attesterebbe al momento al 20,1%. In forte calo anche il Movimento 5 Stelle, fermo al 14,1%.

I pentastellati però aspettano “la cura Conte” che secondo gli esperti potrebbe riportare il partito intorno al 20% pescando in particolar modo tra gli astenuti che al momento si attestano al 24% del campione intervistato. Fa rumore infine, il fatto che secondo questi sondaggi, al momento Matteo Renzi non riuscirebbe a superare lo sbarramento del 3% a differenza di Calenda che al momento sembra in bilico. Insomma il nostro panorama politico sembra in continuo mutamento e nei prossimi mesi vedremo a quali cambiamenti andremo incontro.