Formula 1: quanto guadagneranno i piloti nel 2021?

La stagione di Formula 1 è ormai alle porte ed è tempo di fare i conti in tasca ai piloti. Tra i più ricchi ci sono delle sorprese.

F1 - Partenza GP Abu Dhabi 2020 (Getty Images)
Formula 1 – Partenza GP Abu Dhabi 2020 (Getty Images)

Domenica 28 marzo, nella splendida cornice del circuito di Manama, la Formula 1 scatterà per la sua prima gara stagionale. Grande attesa soprattutto per la Ferrari, che avrà l’arduo compito di far dimenticare il suo pessimo 2020. La Rossa, infatti, nel passato campionato ha chiuso a bocca asciutta per quanto concerne le vittorie e ben lontana dalle posizioni di testa.

Il 2021 però è anche l’anno del chiacchierato rinnovo di Lewis Hamilton. I team, a causa della pandemia, hanno dovuto fare dei tagli alle spese. Proprio per questo Mercedes aveva chiesto un sacrificio al pilota britannico. Si è discusso a lungo sulla durata del contratto e sul compenso e alla fine si è giunti ad una conclusione intermedie.

Il 7 volte campione del mondo, infatti, ha firmato un contratto di un solo anno a 40 milioni (più 5 di bonus) e ha messo in piedi una fondazione insieme alla Mercedes per combattere il razzismo. Al momento il britannico, oltre ad essere il driver più titolato del paddock è anche quello più pagato.

LEGGI ANCHE –> Terrore al Gran Premio F1 del Bahrain: esplode auto di Grosjean (VIDEO)

In coda tra i piloti di Formula 1 Mick Schumacher

Alle sue spalle si piazza Max Verstappen, che in Red Bull ha un accordo da 30 milioni a stagione. Un accordo che, come confermato più volte dalle parti, può essere interrotto qualora il team austriaco non gli dovesse garantire una vettura competitiva nei prossimi anni.

Terzo gradino del podio, invece, per Fernando Alonso, che dopo due anni passati a girovagare per il mondo è tornato in Formula 1 con un contratto da 15 milioni (più 5 di bonus). Solo 4°, invece, il primo dei ferraristi, Charles Leclerc, che guadagnerà 11 milioni l’anno, stessa cifra anche per Daniel Ricciardo, che è passato quest’anno alla McLaren.

L’ultimo arrivato in Ferrari, Carlos Sainz, percepirà invece 8 milioni di euro. La stessa cifra verrà versata dall’Aston Martin anche all’ex pilota di Maranello, Sebastian Vettel, che come sappiamo era abituato a be altri stipendi. Nelle retrovie Bottas, Perez e Raikkonen, che guadagneranno rispettivamente 6, 5 e 4 milioni di euro durante il 2021.

A tali cifre poi andranno aggiunti naturalmente eventuali contratti di sponsorizzazione firmati dai driver. Tra i più “poveri” ci sarà naturalmente il nuovo arrivato Mick Schumacher, che dovrebbe percepire circa 600mila euro per questa stagione. Il suo stipendio verrà pagato in parte dagli sponsor e in parte dalla Ferrari che in un certo senso ne detiene il cartellino.