Pulizie di primavera, tra benefici e rischi per la salute

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:19

Marzo è alle porte, oltre alla Primavera porta con sé le allergie stagionali più fastidiose, per questo sono necessarie pulizie più approfondite ma occhio ai rischi.

Pulizie di primavera

Le Pulizie di Primavera portano una vera e propria rivoluzione nelle nostre case, dal cambio dell’armadio alla pulizia approfondita delle varie stanze la mole di lavoro è davvero tanta. Non sono di certo il momento più divertente dell’anno tuttavia può avere grand benefici per chi se ne occupa, come approfondiremo tra poche ricche.

Polvere e acari non sono gli unici nemici da contrastare con l’arrivo della Primavera, anche mentre ci dedichiamo al riordino delle varie stanchi corriamo rischi da non sottovalutare. Ecco qualche consiglio utile per uscirne indenni.

LEGGI ANCHE>>> Caffè con la Moka, ecco perché non ti viene bene

LEGGI ANCHE>>>Acqua di cottura della pasta: guai a gettarla nel lavandino!

Pulizie di Primavera una cura per la mente? Cos’è la Cleaning Therapy

Pulizie di primavera

Non tutti ci possiamo dire degli amanti delle pulizie, riordinare, spolverare e igienizzare i vari ambienti non è certamente l’attività più divertente da svolgere in casa. Tuttavia i benefici che possiamo trarne dal punto di vista mentale sono davvero molteplici. Mentre ci occupiamo della nostra casa, infatti, riattiviamo il nostro corpo e la nostra mente.

Nel corso della stagione invernale abbiamo accumulato stressstanchezza e la nostra mente ha bisogno di riattivarsi, di trovare nuove energie e per farlo un buon modo è quello di riattivarci e combattere la pigrizia. Ritrovare l’ordine nelle cose che ci circonda, liberarci di tutto ciò che non ci serve e dare nuova vita a tutto quello che cii circonda è una buona palestra mentale per le nostre emozioni.

Diversi studi sottolineano l’importanza della Cleaning Therapy per il benessere psicofisico, tuttavia provare per credereMarzo è senz’altro il mese adatto per mettere in pratica questa strategia.

Come organizzare le pulizie di primavera?

Pulizie di primavera

Per uscire indenni dalle pulizie di Primavera la parola chiave è organizzazione, se si pensa di dover pulire l’intera casa si rischia di cadere preda dell’ansia.

Organizzazione dei compiti

Una buona strategia è quella di dividere il lavoro in microattività: non dovrai pulire tutta la casa, ma una stanza per volta, affrontando il tutto passo dopo passo. Se ad esempio hai deciso di partire dalla camera da letto inizia con le lenzuola e le tende, passa poi ai vetri e alle superfici esterne. Infine occupati dei comodini, del comò e dell’armadio.

Stabilire le proprie priorità

Ricordati di stabilire le tue priorità, ogni casa ha il suo “angolo della vergogna”, il posto dove accumuliamo tutto il disordine e dove trovano casa tutte quelle cose che non hanno una destinazione.

Di addio al superfluo

Dall’armadio alla cucina la nostra casa è piena di “oggetti in attesa di”, cose accumulate negli anni che non possiamo dire di aver mai utilizzato o che teniamo – appunto – in attesa di un particolare evento. Si tratta di cose del tutto superflue, altrimenti avremmo senz’altro trovato il modo di utilizzarle, perché allora non disfarcene: regalando, vendendo o buttando tutto ciò che proprio non ci serve o che non abbiamo mai utilizzato.

Pulizie di Primavera, occhio ai rischi per la salute

"Sto coronavirus è proprio un buon affare", camorra dietro l'impresa di Pesaro?
Impresa di pulizie (Fonte foto: web)

Vi sembrerà un controsenso, state pulendo la vostra casa per ritrovare il vostro equilibrio mentale o per scongiurare il rischio di allergie e noi vi parliamo di rischi per la vostra salute. Tuttavia occorre prestare molta attenzione durante le pulizie così da evitare spiacevoli imprevisti.

Attenzione e prudenza sono le parole d’ordine, quelle da tenere sempre a mente quando ci occupa delle faccende domestiche. Basti pensare che solo in Italia ogni anno ci sono circa 3/4 milioni di incidenti domestici, che hanno spesso gravi conseguenze.

Le cadute sono tra i nemici più comuni: fili sospesi, pavimenti bagnati o superfici scivolose sono le cause più comuni, ma attenzione: evitate di arrampicarvi su superfici instabili come sgabelli o sedie. Per raggiungere i piani alti è sempre meglio utilizzare una scala in buone condizioni, assicurandovi prima di salire di averla aperta nel modo corretto.

Occhio anche ai traumi, come distorsioni o contratture muscolari, quando spostate oggetti pesanti, se possibile fatevi sempre aiutare. Prestate molta attenzione anche nell’utilizzo dei detersivi: mai creare miscele fai da te, mescolando tra di loro  vari prodotti, e assicurati di arieggiare bene la stanza durante l’utilizzo.