Lombardia, nuova variante scozzese: la situazione è sempre più critica

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:39

Arriva in Lombardia anche la variante scozzese che mette in serio timore tutta la regione. Oggi iniziano le chiusure di alcuni comuni.

Gloria Piermarini, Chiara e Olivia: chi sono moglie e figlie di Guido Bertolaso?

 

In Lombardia sarebbe arrivata una “variante scozzese”, ovvero la variante della famosa variante inglese.

Questo ciò che è stato comunicato dal preoccupatissimo Guido Bertolaso il quale si occupa della campagna di vaccinazione per la Regione Lombardia.

Ma che caratteristiche avrebbe questa nuovissima variante? La variante scozzese, anche delineata come B.1.525 è un ceppo che ha delle caratteristiche accomunate con altri ceppi nuovi di variazioni covid, come la variante brasiliana e la variante sudafricana.

Grazie agli studi dell’Università di Edimburgo sono stati evidenziati 32 casi nel Regno Unito e 35 casi nella Danimarca di questa nuova variante.

Lombardia, nuova variante scozzese: la situazione è sempre più critica

Intanto in Lombardia il Presidente della Regione Attilio Fontana ha decretato la zona rossa in quattro comuni a partire da oggi proprio per contrastare la diffusione delle varianti.

Si tratta dei comuni di Bollate (Milano), Castrezzato (Brescia), Mede (Pavia) e Viggiù (Varese) per il quale il Presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana ha deciso di far scattare la zona rossa da oggi alle ore 18.00.

Fontana ha anche indetto la chiusura delle scuole primarie, secondarie e superiori ed è stata dunque interdetta la presenza alle lezioni, che proseguiranno solo in remoto.

La paura di una nuova chiusura regionale è tanta, con un aumento di contagi in questi ultimi giorni del 20% che hanno portato un passaggio da zona gialla a zona arancione.

Il sentore di un nuovo lockdown nazionale è intanto stato annunciato anche dal virologo Crisanti che aveva dichiarato:

“La variante inglese in 15 giorni passa dal 10 per cento tranquillamente al 60-70 per cento con le conseguenze che abbiamo visto in Inghilterra con più di 2mila morti al giorno. Bisogna mettersi una cosa in testa: finché non controlliamo il virus, la realtà è questa e bisogna mettersi l’anima in pace”.