Il paese piange per il suo vicesindaco: aveva 53 anni

Il paese è in lutto per la morte del vicesindaco Angelo Bonelli. Una scomparsa prematura che ha scioccato tutti.

Angelo Bonelli
Angelo Bonelli (Web)

Il pase di Casalincontrada è in lutto per la scomparsa del suo vicesindaco Angelo Bonelli. Una scomparsa prematura, avvenuta a soli 53 anni che ha gettato la nello sconforto la comunità intera. Angelo Bonelli era molto amato e rispettato dai suoi cittadini per l’impegno e la dedizione con il quale portava avanti il suo lavoro nelle istituzioni, e prima ancora nell’arma dei carabinieri. Un ruolo, il suo, per il quale offriva tutto l’impegno e la passione disponibili.

L’annuncio della morte di Angelo Bonelli, a soli 53 anni è stata data questa mattina alla cittadinanza attraverso i canali social dell’amministrazione comunale. Una notizia che ha sconvolto la comunità tutta che si stringe intorno alla famiglia di Bonelli, affranta e smarrita nel dolore per una morte, al quale, nessuno avrebbe voluto assistere. Una persona buona e rispettabile, dedita al suo lavoro nel rispetto dei cittadini e della comunità tutta.

LEGGI ANCHE >>> Un malore mentre aiutava gli altri: Cesare è morto cosi

LEGGI ANCHE >>> Clochard trovato morto all’esterno di un bar: la strage continua

Il paese piange per il suo vicesindaco: la vicinanza delle istituzioni alla famiglia dell’uomo

“Uomo di profonda umanità, sensibilità e intelligenza, ci ha accompagnato sin dal primo giorno nell’amministrazione del nostro comune con professionalità, sincerità ed onestà. Lascia un ricordo vivido e un vuoto incolmabile. Il sindaco, gli amministratori, i dipendenti comunali, insieme a tutta la cittadinanza, si uniscono al dolore dei famigliari“.

Commosso il ricordo del sindaco di Roccamontepiano, Adamo Carulli, a nome dell’intera comunità roccolana. “Angelo Bonelli, vicesindaco di Casalincontrada e servitore dello Stato nell’Arma dei Carabinieri, ci ha lasciato troppo presto. Sono addolorato per questo lutto che colpisce Casalincontrada ma anche l’intero territorio. In questi anni abbiamo lavorato gomito a gomito, su progetti e programmi capaci di costruire al di là dei confini comunali di ciascuno”.