Nel mondo esistono località covid free, anche l’Italia ne può vantare due

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:12

Esistono dei luoghi nel mondo che sono covid free, e se l’Oceano Pacifico è troppo lontano ecco che anche l’italia ha delle zone bianche

La scoperta sensazionale è che anche in Italia esistono dei piccoli paradisi tropicali, isolati dall’influenza del mondo. Mentre ogni giorno si cerca di capire cosa si può fare e cosa non si può fare, se i negozi sono aperti oppure se sono chiusi e se bar e ristoranti sono aperti, ci sono due luoghi in Italia dove il Covid 19 non c’è. Ma nemmeno un caso, nulla. Possiamo quindi definirli: “Covid 19 free”. Infatti da circa un anno a questa parte, questi due luoghi non hanno avuto nemmeno un caso positivo: parliamo di Alicudi e Ginostra, che si trovano nell’arcipelago delle Eolie.

LEGGI ANCHE >>> Festeggiano la zona gialla a suon di alcol: 16enne in coma etilico

LEGGI ANCHE >>> Ultimo giorno di zona arancione: di che colore saremo domani?

Nel mondo esistono località covid free, anche l’Italia ne può vantare due. Le altre nell’Oceano Pacifico, Palau il paradiso

Certo vivere in questi posti non è assolutamente facile. Pensate che non esistono sportelli Bancomat, farmacie e forze dell’ordine, eppure sono isole abitate. Luoghi veramente immersi nella natura, alcuni dei pochi luoghi in Italia ancora rimasto intatto. Una vera isola paradiso, soprattutto ora che dopo un anno è ancora Covid 19 free.

Nel mondo ci sono altri luoghi dove apparentemente il coronavirus non è arrivato. E stiamo parlando del Turkmenistan e della Corea del Nord. Anche se si hanno alcuni dubbi in merito, come ha già spiegato l’OMS. Oltre a questi poi vi sono altre località senza virus, forse più comprensibile proprio come Alicudi e Ginostra. E stiamo parlando di alcune isole e arcipelaghi presenti nell’Oceano Pacifico. Tipo Palau. A gennaio, quando il virus ha iniziato a diffondersi in Asia e nel Pacifico, Palau è stata tra le prime a implementare controlli più severi alle frontiere: i confini sono stati chiusi a marzo e ad aprile sono iniziati i test ai cittadini. La repubblica conta circa 18mila abitanti e nella giornata di sabato ha ricevuto il primo carico del vaccino sviluppato dalla società farmaceutica Usa Moderna. La somministrazione del siero è iniziata il giorno successivo, come annunciato via Twitter dal Ministero della Sanità.