Storie Italiane, paura per l’inviato: pestato a Ponte Milvio

Roma, la troupe di Storie Italiane ha subito un’aggressione a Ponte Milvio dove era occupata a confezionare un servizio per il talk di Eleonora Daniele.

Nelle ultime ore è scoppiato il caos dopo l’annuncio di USGRAI in merito al pestaggio di una troupe di Storie Italiane impegnata a realizzare un servizio a Roma, più precisamente a Ponte Milvio.

Il segretario generale di USIGRAI, Vittorio Di Trapani, ha raccontato l’accaduto sul suo profilo Twitter, dove spiega la dinamica dell’accaduto che ha coinvolto in modo particolare l filmaker presente sul posto.

LEGGI ANCHE>>> La vita in diretta, paura per l’inviato: aggredito nel corso di un servizio

LEGGI ANCHE>>>Paura a Striscia la Notiza, parla l’inviato: “Me la sono vista brutta

Storie Italiane, aggredito l’inviato: la rabbia di Eleonora Daniele

Eleonora Daniele - Ferragni, tapiro da Striscia la notizia: fa il bis!
Eleonora Daniele (fonte foto: Instagram, @ eleonora_daniele_official)

Stando a quanto riportato da Fanpage.it, il cameraman di Storie Italiane è stato aggredito a Roma nel corso di un servizio per i programma del servizio pubblico. Gli aggressori non sarebbero ancora stati identificati, pare che a scatenare il loro attacco sia stata proprio la presenza delle telecamere.

La troupe di Storie Italiane era intenta a realizzare un servizio sugli assembramenti a Roma di questi giorni di festa, finendo appunto con l’essere aggrediti. Tuttavia, c’è anche un’altra versione dei fatti, come riportato da Leggo a perpetrare l’aggressione sarebbero stati alcuni tifosi.

Anche sulle condizioni di salute del cameraman le versioni sono contrastanti, c’è chi afferma che l’uomo sarebbe stato trasportato in codice giallo presso il Policlinico Gemelli e chi, al contrario, dichiara che l’uomo avrebbe riportato solo lievi contusioni. I fatti sarebbero avvenuti intorno alle 16,00 di Domenica 20 dicembre.

Eleonora Daniele ha mostrato tutta la sua rabbia in diretta su Rai 1: “In totale solitudine, il branco lo buttato a terra. Il nostro operato li pregava di fermarsi, perché ripeto, non aveva ancora ripreso nulla. Ma loro continuavano a picchiarlo, senza paura.”

Eleonora Daniele ha proseguito confermando la notizia sul ricovero dell’operatore presso il Gemelli di Roma, dove è stato trattenuto nella giornata di ieri:“Ha portato molte contusioni, molti lividi. Fortunatamente nessuna frattura.”